Continua la battaglia legale tra Antonio Conte e il Chelsea. "Dopo che il club inglese si è rivolto al Tribunale del Lavoro per appellarsi all’arbitrato che l’ha obbligato a versare l’intero ingaggio dell’ultimo anno di contratto, negando il licenziamento per giusta causa, secondo il Times, Conte avrebbe rilanciato, chiedendo non tanto un risarcimento danni (potrebbe ottenere 60 mila sterline), ma che venga diffusa pubblicamente la motivazione dell’arbitrato, in moda da creare imbarazzi al Chelsea, visto che si parlerebbe di comportamento discriminatorio", si legge sul Corriere dello Sport

VIDEO - WANDA E MAURO LASCIANO LA FESTA DI LAUTARO: "SI'" SARCASTICO ALLE DOMANDE SU UNA NUOVA AVVENTURA

Sezione: Rassegna / Data: Ven 23 Agosto 2019 alle 09:32 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print