Il Corriere dello Sport continua a tenere aperta la pista Edinson Cavani: firmare per i nerazzurri, per El Matador, sarebbe una scelta di vita. "L’Inter ha coinvolto due intermediari. Uno, Simonian, a cui è stato affidato il compito di lavorare con il Paris Saint Germain. L’altro, un agente italiano, che tiene i rapporti con il giocatore - si legge -. E il primo nodo da sciogliere è proprio quello. Nel senso che è Cavani a dover chiarire cosa vede nel suo futuro. Non ha chiuso la porta alla squadra di Conte, ma nemmeno l’ha ancora aperta. La speranza era che desse qualche segnale già in queste ore, invece occorrerà attendere ancora qualche giorno. Probabile che si debba “scavallare” la Supercoppa di Francia, che si disputerà sabato in Cina, a Shenzhen, e l’avversario del Psg sarà il Rennes. Ad ogni modo, filtra che l’ingaggio non sarebbe un problema. Ovvero Cavani non direbbe di no ad un triennale da 9 milioni. Ma “sposare” l’Inter vorrebbe dire cambiare un programma già stabilito, vale a dire giocare un altro anno a Parigi, provando la rincorsa alla Champions, e poi, da svincolato, chiudere la carriera in un calcio non di primo livello, ma molto remunerativo. In nerazzurro, in sostanza, servirebbero un impegno e un coinvolgimento più prolungati. E molto dipende da come evolverà il caso-Neymar: dovesse restare, allora l’uscita di Cavani sarebbe più agevole, in caso contrario servirebbe maggiore diplomazia".

Sezione: Rassegna / Data: Gio 01 agosto 2019 alle 09:35 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print