Il 4-0 con cui l'Inter ha schiantato il Lecce nel match d'esordio del campionato ha ricordato a molti il precedente che vide i pugliesi battuti con il medesimo risultato nel 2010 dal Milan, poi campione d'Italia a fine stagione. "Trovo numerose analogie con la partita del 2010 da noi persa contro i rossoneri - racconta l'ex centrocampista giallorosso Giuseppe Vives al Corriere del Mezzogiorno -. Si sa che non è nelle gare con le corazzate che una matricola ha l’obbligo di raggranellare i punti necessari per la salvezza. Se arrivano sono pesanti ma, in caso contrario, non è certo il caso di piangersi addosso. Bisogna concentrarsi subito sulla giornata seguente e prepararsi a dovere. Il Lecce - chiosa il giocatore ora alla Ternana - dovrà assolutamente fare tesoro degli errori commessi al “Meazza” e capire che la A è un altro pianeta rispetto alla B. Concedere spazio e tempo a Brozovic, com’è accaduto in occasione del gol dell’1-0 in favore dei nerazzurri, è stato imperdonabile. Calciatori con le qualità del croato sono abilissimi a punire ogni minima distrazione e poi risalire la china diventa complicato”.

Sezione: News / Data: Gio 29 agosto 2019 alle 17:05
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print