"Game over (30) o ripartenza?". Se lo domanda Carlo Laudisa, che sulla Gazzetta dello Sport prova ad analizzare il fenomeno che sta caratterizzando il mercato italiano: l'arrivo di tanti veterani quasi sul viale del tramonto. "Dall’intesa tra il Milan e Diego Lopez arriva solo l’ultimo indizio in ordine temporale, ma le cronache di quest’estate hanno messo in rilievo l’approdo nel nostro campionato di un bel po’ di talenti stagionati. Certo, il veterano dei veterani Zanetti ha appena ammainato bandiera, Samuel ha scelto il Basilea, Milito è tornato in Argentina e Cambiasso ha le valigie pronte. Abbiamo appena salutato il nucleo del Triplete morattiano e dobbiamo prendere confidenza con nuovi equilibri. Evidentemente, però, l’usato sicuro dà certezze che allontanano le preoccupazioni per un presente all’insegna della ristrettezza economica. Tali osservazioni ovviamente servono per comprendere la portata di un fenomeno tutto da verificare. Un qualsiasi medico al proprio paziente consiglia un antibiotico per far scendere la febbre.

E quasi sempre la cura produce effetti benefici nell’immediato. Venendo a noi questo boom di calciatori avanti negli anni non porta a soluzioni di medio termine. Nel breve i conti torneranno, magari saranno soddisfacenti anche i risultati tecnici. Ma per guardare oltre serve dell’altro. Non illudiamoci". 

Sezione: News / Data: Dom 10 agosto 2014 alle 11:32 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print