Raggiunto dai microfoni di Rai Sport, Roberto Boninsegna ha ricordato la storica ripetizione degli ottavi della Champions League 1971-'72,  con l'Inter che riuscì a qualificarsi dopo aver vinto 4-2 a San Siro e pareggiato 0-0 a Berlino in seguito all'annullamento della prima gara, vinta 7-1 dai tedeschi a Mönchengladbach e resa celebre per la lattina lanciata dai tifosi di casa che colpì proprio l'ex centravanti nerazzurro: "Prima di andare a giocare a Berlino ricevetti tramite posta dei sacchi con svastiche e minacce: mi volevano uccidere, impiccare, mi scrivevano 'farabutto di un italiano'. Mi si presentava una partita tranquilla...".

Sezione: News / Data: Sab 03 ottobre 2020 alle 19:12
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
vedi letture
Print