Questa mattina, all'Allianz Stadium, la Juve tiene la sua assemblea degli azionisti per l'approvazione del bilancio del club bianconero. Lungo discorso introduttivo da parte del presidente Andrea Agnelli, che è tornato tra le altre cose a parlare del tema Super League. Affermando di voler continuare nella sua battaglia: "La nascita della Superlega, che si basava su raggiungimento di un accordo con UEFA e FIFA o sul riconoscimento di organizzare un torneo in competizione con quelli attuali, è stata la constatazione da parte di 12 club del fatto che le obsolete impalcature su cui si regge il calcio stanno rifiutando il cambiamento per una classe politica che non compete, decide e vuole incassare. Non mi voglio arrendere, il sistema ha bisogno di un cambiamento e la Juventus ne vuole fare parte.

Ma solo attraverso il dialogo costruttivo si potrà arrivare a un risultato soddisfacente per tutti.

Il numero uno della Juve ha aggiunto: "Per 10 anni ho collaborato lealmente per cambiare un sistema che non tutela gli investitori e che ha abbandonato il merito sportivo quando si è deciso che una quarta classificata in Serie A avesse più diritti di un campione di un altro campionato. Quest’anno Juve, Real e Barcellona, nessuna di noi ha vinto il campionato e tutte partecipiamo alla Champions. Tante squadre che hanno vinto i rispettivi campionati non partecipano alla Champions League, che è definita oggi come una delle migliori competizioni sportive al mondo"

Sezione: News / Data: Ven 29 ottobre 2021 alle 12:59
Autore: Christian Liotta
vedi letture
Print