LUCIANO MOGGI ★ - A distanza di quattordici anni l'ex dg della Juve torna sul presunto rigore non concesso a Ronaldo per fallo di Iuliano: "Riguardandolo lo avrei fischiato", scrive Moggi nella sua autobiografia, salvo poi rimangiarsi tutto dalle colonne di Libero: "Ho detto soltanto che quel rigore si poteva dare e non dare, ma l’arbitro evidentemente fu di parere contrario alla concessione". In effetti l'episodio va valutato da un'altra angolatura. Puntuale come una sim svizzera.

ADRIANO GALLIANI ★★ - È giallo anche a Bergamo dopo il labiale shock dell'ad che di fatto silura Clarence Seedorf: "Perché ha mandato in panchina Taarabt? È matto", la risposta catturata dalle telecamere di Sky. In campo piovono posate, banane, primo, secondo e dessert per Constant, Galliani innervosito con i tifosi atalantini: "Mirassero all'allenatore...".

ANTONIO CONTE ★★★★ - Aria di separazione in casa Juve. Il tecnico bianconero continua a tenere in ansia i tifosi dopo la vittoria dell'Olimpico sulla Roma che ha sancito il record di 99 punti in Serie A: "Quello che abbiamo fatto in questi tre anni è difficilmente migliorabile. Nessuno c'era riuscito prima di noi, nemmeno quell'idiota di Capello". Nel frattempo pare che Marotta e Paratici abbiano già mosso i primi passi con Spalletti. Negli uffici della Juve sono state scovate due bottiglie di vodka.

JAVIER ZANETTI ☆☆☆☆☆ - A San Siro contro la Lazio l'Inter blinda quinto posto ed Europa League, ma la vera festa è per l'addio al calcio dello storico capitano nerazzurro. All'età di quarant'anni e dopo diciannove stagioni a Milano Pupi appende gli scarpini al chiodo per inoltrarsi nella sua nuova sfida da dirigente. Tra i mille tributi della serata c'è la fascia da capitano celebrativa con i nomi dei giocatori con cui ha condiviso lo spogliatoio lungo l'arco della sua carriera interista, fra questi Luciano, l'unico ad essere contrassegnato da asterisco e nota a margine: 'Vedi Eriberto'. Nella ripresa c'è spazio anche per l'highlander Minala.

WALTER MAZZARRI ★★★ - Fischi copiosi dalle tribune del Meazza per il tecnico nerazzurro al momento dell'annuncio dello speaker. WM non ci bada: "Io non li ho sentiti... Ma gli insulti di Wallace, quelli sì".

Sezione: La Rubrica / Data: Mer 14 maggio 2014 alle 00:30
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
Vedi letture
Print