Leonardo Semplici, tecnico del Cagliari, parla a Dazn commentando il ko di San Siro contro l'Inter: "Avevo chiesto una partita di unità d'intenti e l'abbiamo fatta, sapendo che avremmo affrontato una squadra forte e in grande salute. Siamo andati vicini a strappare qualcosa di positivo, concedendo poco e avendo qualche opportunità. Dispiace perché a quel punto ci credevamo, ma contro queste squadre non puoi mai abbassare la guardia. Apprezzo lo spirito dei miei, determinante per questo finale di campionato".

Cosa hai detto a caldo alla squadra?
"Ho cercato di rincuorare, perché la prestazione è stata fatta. Ho avuto una risposta di mentalità, non avevamo fatto così male da perdere nelle ultime due e oggi ho visto un'altra voglia, un altro piglio. Solo così possiamo pensare di arrivare alla salvezza. Tecnicamente la squadra c'è, si è vista anche nel finale. Ci è mancato quel pizzico di cattiveria che ci vuole nel calcio. Magari paghiamo anche il fatto di avere una squadra non partita per salvarsi".

Scotta il pallone in questo momento vista la classifica?
"Se leggi la formazione, parliamo di una squadra di livello, ma se ci troviamo qui vuol dire che ci sono stati dei problemi. Magari in questi momenti manca la serenità che ti permette di fare la giocata giusta".

Un commento sul debutto in A su Vicario?
"Complimenti a lui che dopo 10' ha fatto una bellissima parata su Eriksen. E complimenti anche a Carboni, molto bene contro Lukaku".

VIDEO - TRAMONTANA: "NON SI PUO' CHIEDERE DI PIU' A QUESTA SQUADRA, MANCA SOLO UN TIPO DI GIOCATORE"

Sezione: L'avversario / Data: Dom 11 aprile 2021 alle 14:46 / Fonte: Dazn
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print