Il primo derby d’Italia al femminile se lo aggiudica la Juventus. Sotto la pioggia del Chinetti di Solbiate Arno, la corazzata bianconera si impone con un rotondo 3-0 grazie ai gol di Rosucci, Girelli e Cernoia. Sicuramente la differenza l’hanno fatta l’esperienza e la qualità delle ragazze di Rita Guarino, campionesse d’Italia nelle ultime due stagioni. Per l’Inter femminile questo è l’anno zero: primo anno in Serie A, tantissime nuove giocatrici e molte di queste giovanissime promesse. Infatti nonostante il piccolo passo indietro dell’Inter sotto il punto di vista della prestazione, nulla si può rimproverare alle nerazzurre.

La Juventus è una squadra solida, lo scheletro è lo stesso da anni per cui le giocatrici si conoscono molto bene e giocano a memoria. Purtroppo il calendario non è stato benevolo con le nostre ragazze che hanno dovuto affrontare prima il Milan e poi la Juventus, entrambe a punteggio pieno, ma queste partite servono a forgiare la personalità della squadra. Ed è proprio per questo che bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno e capire che la crescita individuale e collettiva delle giocatrici passa dal confronto con le formazioni più forti, meglio strutturate e con progetti iniziati molto prima. Adesso testa alla prossima, in casa della Pink Bari, dove di certo vedremo un’Inter affamata e desiderosa di voler ritrovare la vittoria per proseguire un cammino in campionato fin qui decisamente soddisfacente.

Adele Nuara

Sezione: Inter Femminile / Data: Dom 20 Ottobre 2019 alle 20:14
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print