Dopo l'amarissima sconfitta interna con il Bologna, che ha chiuso un trittico horror visti i precedenti ko con Torino e Lazio (in Coppa Italia), l'Inter va in trasferta a Parma in cerca di riscatto. Non a caso, in conferenza stampa, Luciano Spalletti ha pungolato i suoi, parlando di orgoglio e di reputazione. È evidente che il tecnico nerazzurro si aspetti una risposta concreta, perché dalle parti di Appiano Gentile nessuno ha intenzione di rimettere in discussione un terzo posto conquistato con pieno merito nella prima parte di stagione.

QUI PARMA – Solo problemi di abbondanza per D'Aversa, che può contare su un ampio ventaglio di scelte. L'unica defezione imprevista è quella dell'ex Dimarco, match-winner dell'andata, fermato da una lesione addominale. Per il resto, a parte i lungodegenti (Grassi e Sierralta) e i due sudamericani impegnati nel Sub-20 (Schiappacasse e Brazao), tutti a disposizione. Si va verso il consueto 4-3-3, con Scozzarella ancora preferito a Stulac in cabina di regia e il temibile tridente Gervinho-Inglese-Biabiany. Rigoni e Siligardi le uniche due possibili novità.

QUI INTER – Parecchi dubbi, invece, in casa nerazzurra. Rispetto al match col Bologna, Spalletti dovrebbe riproporre dall'inizio D'Ambrosio, Miranda e Asamoah al posto di Cedric, De Vrij e Dalbert. Per il resto, difficile non vedere titolare Nainggolan, apparso in ripresa fisica e mentale. Di conseguenza, spazio al 4-2-3-1, con Candreva (o Joao Mario) e Perisic esterni alti a supporto di Icardi. Ogni discorso di turnover, quindi, dovrebbe essere rinviato al prossimo week-end, quando i giorni tra la partita di Vienna e la sfida con la Samp saranno appena due. Brozovic e Skriniar, peraltro, saranno squalificati in Europa League, e allora per domani hanno un posto assicurato. Possibili varianti? Il 4-3-3 con Joao Mario oppure il 3-4-1-2 con Lautaro Martinez. Torna tra i convocati Keita Baldé, che però deve ancora recuperare la forma ottimale dopo l'infortunio muscolare di metà gennaio. Niente da fare per Borja Valero, in dubbio anche per giovedì. Politano sconta l'ultimo dei due turni di squalifica dopo il rosso col Torino.

 

PROBABILI FORMAZIONI:

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka, Scozzarella, Barillà; Gervinho, Inglese, Biabiany.
Panchina: Frattali, Bagheria, Gazzola, Gobbi, Stulac, Diakhaté, Rigoni, Dezi, Machin, Siligardi, Sprocati, Ceravolo.
Allenatore: D'Aversa.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Grassi, Sierralta, Schiappacasse, Brazao, Dimarco.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Candreva, Nainggolan, Perisic; Icardi.
Panchina: Padelli, Berni, De Vrij, Ranocchia, Cedric, Dalbert, Gagliardini, Joao Mario, Keita Baldé, Martinez.
Allenatore: Spalletti.
Squalificati: Politano (1).
Indisponibili: Vrsaljko, Borja Valero.

ARBITRO: Irrati.
Assistenti: Lo Cicero e Cecconi.
Var: Valeri (Vuoto).
Quarto uomo: Sacchi. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 9 Febbraio 2019 alle 10:12
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print