Una vittoria acciuffata grazie al morso in extremis dello Squalo Nicholas Bonfanti, che con una zuccata a pochi passi dalla porta ha trovato il gol che ha permesso all'Inter Primavera di superare la Fiorentina. Questo il commento del tecnico Armando Madonna, che ha risposto così alle domande dei cronisti:

FcIN - Il gol di Bonfanti al 91esimo è forse la fotografia più nitida del cambiamento che ha fatto l'Inter, che all'andata perdeva con un gol proprio nel recupero ora vince con gli ingressi dalla panchina. Con la Roma sarà test verità?
"No, non credo. Questo è un campionato un po' particolare, tutte le partite sono difficili. Dipende dalle condizioni in cui si trovano le squadre, col Covid abbiamo avuto problemi di allenamento. Dipende dal momento in cui arriva questa partita. Noi arriviamo dopo una vittoria, dobbiamo recuperare bene le energie perché oggi è stata una partita molto fisica e dobbiamo prepararci per queste tre partite che sono molto importanti. Poi i tre punti di oggi valgono come quelli con la Roma, mancano ancora troppe partite".

Hoti è alla quarta consecutiva da titolare. Come giudica la sua crescita? Pensa sia l'elemento giusto da schierare come centrale in una difesa a tre?
"Penso sia cresciuto tanto, è un 2003 che si è meritato la maglia perché ha fatto strada anche con l'infortunio di Lorenzo Moretti che sta recuperando e oggi è entrato. Ha sbagliato col Torino ma ha fatto prestazioni importanti, fisicamente è forte e veloce quindi mi serve per questo. Nell'impostazione deve migliorare ancora tanto, è un difensore vero però deve migliorare nella gestione della palla".

Era questa la reazione che si aspettava dopo la sconfitta col Torino?
"Sì. Col Torino ero arrabbiato pur avendo ricevuto dei complimenti per come abbiamo gestito la partita e per aver subito poco, ma quando si è più forti dell'avversario si deve vincere, bisogna segnare e creare molto di più di quello che abbiamo fatto noi. Già da parte mia eravamo pronti per questa partita. Sapevamo che oggi era molto difficile e che potevamo non fare risultato. Dobbiamo giocarci tutte le partite fino al 90esimo, con questo atteggiamento possiamo arrivare alla finale".

Si aspettava questa prestazione solida?
"Sì, per tutto il campionato abbiamo subito poco mentre nelle ultime due gare abbiamo subito cinque gol, una cosa strana. Siamo la migliore difesa e vogliamo mantenerla, per farlo bisogna essere molto bravi in fase di non possesso".

VIDEO - JUVE-INTER, CONTE E' PRONTO: ECCO LA SQUADRA PER LO STADIUM

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 15 maggio 2021 alle 15:32 / Fonte: Mattia Zangari
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print