Il vertice tra l'Inter e Wanda Nara per il rinnovo di Mauro Icardi è fissato per martedì. "Non sarà risolutivo, non potrà esserlo. Ma sarà assai indicativo sul tipo di percorso che andrà tracciato per arrivare alla fumata bianca", assicura la Gazzetta dello Sport, che sottolinea anche i "segnali di pace" dopo giorni di tormenta.

"La partita di martedì sarà a tre: Beppe Marotta, Piero Ausilio e Wanda Nara- si legge -. Più avanti, quando nella speranza di tutti si avvicinerà la firma e dunque andranno in scena gli incontri più tecnici, entreranno in scena anche Giovanni Gardini e gli specialisti che affiancano Wanda, Letterio Pino e Ulisse Savini. L’Inter avrebbe voluto sedersi a tavolino da subito non solo con Wanda, ma con tutto il team Icardi. Nonostante la richiesta (o forse proprio a causa della richiesta?) Wanda si presenterà da sola. La strategia del club è quella di giocare d’attesa. La volontà della società di garantire a Icardi un ingaggio all’altezza dei top player del campionato italiano. Il riferimento al Dybala o all’Higuain bianconero non è casuale: 7 milioni, intorno a quella cifra si ragionerà, il tutto eliminando la clausola rescissoria. E, a margine della trattativa, la società ribadirà la richiesta di una minore esposizione della famiglia Icardi. L’idea è non portare la questione per le lunghe".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 12 Gennaio 2019 alle 08:15 / articolo letto 40925 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni