Il tecnico dell'Inter Primavera Armando Madonna, intervenuto ai microfoni di FcInterNews.it a margine della sconfitta esterna (2-1) rimediata sul campo dei pari età dell'Atalanta da parte dei suoi ragazzi, ha fatto il punto sullo stato attuale della squadra in vista della fase clou della stagione.

Intervista di Mattia Zangari

Partiamo dalla notizia positiva, visto che la qualificazione alle final four è matematica: quanta soddisfazione c'è dopo un cammino così lungo?
"Sinceramente, dopo questa partita, non ci penso molto. Il risultato è comunque il coronamento di un percorso. Ma nelle ultime due-tre partite siamo tornati ad essere quelli di inizio anno: giochiamo poco di squadra. Sono preoccupato più che altro per quello, non per le finali. Il percorso è stato positivo, perché all'inizio abbiamo fatto fatica ma poi abbiamo inanellato tanti risultati positivi. In questo momento siamo calati un po' mentalmente, forse ci siamo qualificati un po' troppo presto. Oggi sia fisicamente che mentalmente non è scesa in campo la migliore Inter".

Quale Inter si aspetta in vista di questo rush finale di campionato? In questo periodo ha creato un po' problemi il fatto di aver perso molti giocatori, anche perché i ricambi non hanno risposto come lei voleva.
"E' vero. Io capisco la difficoltà dei calciatori che hanno giocato meno, ma è lo spirito che deve essere da battaglia. Perché giochi contro squadre che, come questa, hanno la loro forza nella tecnica e nel modo di giocare. Serve un altro spirito rispetto a quello che abbiamo adesso. Ora abbiamo venti giorni per prepararci bene: dobbiamo ritrovare atteggiamento e determinazione. Poi il risultato è dettato soprattutto da questo".

VIDEO - ESPOSITO STREPITOSO: CHE PUNIZIONE ALLA FRANCIA

Sezione: Giovanili / Data: Dom 19 Maggio 2019 alle 15:05 / Fonte: dall'inviato Mattia Zangari
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print