L'Inter guarda al futuro e mette nel mirino Joachim Andersen, centrale danese della Samp classe 1996. "Acquistato per 1.4 milioni dal Twente, Andersen ci ha messo molto tempo per fare suoi gli insegnamenti di Giampaolo ed è rimasto in panchina fino a febbraio 2018 - ricorda Tuttosport -. Poi il tecnico gli ha dato fiducia e dal 22 aprile scorso, 34ª giornata, non è più uscito dal campo: cinque gare di fila da titolare sul finire del campionato passato, dieci su dieci in quello attuale con la Sampdoria che finora è la seconda miglior difesa del campionato con 7 reti subite (4 prima del 3-2 incassato dal Milan). Andersen è seguito con costanza dall’Inter, così come da osservatori della Juventus e altri top club europei, ma i nerazzurri hanno un binario preferenziale con la Sampdoria grazie al feeling fra Ausilio Romei, braccio destro di Ferrero. I due club hanno messo nero su bianco diverse operazioni di mercato negli ultimi anni e Andersen, che oggi viene valutato già sui 20 milioni, potrebbe essere il prossimo, con l’Inter pronta a offrire anche delle contropartite: alla Samp, per esempio, piace la giovane mezzala Emmers, belga stimato da Spalletti e prestato alla Cremonese". 

Oltre ad Andersen, sul taccunio del ds nerazzurro ci sarebbero annotati anche altri nomi: "Fra i giovani sotto osservazione ci sono due centrali mancini - l’Inter oggi non ne ha -: il 23enne nazionale algerino del Rennes, Ramy Bensebaini (può giocare anche terzino) e il 21enne argentino, con passaporto italiano, Marcos Senesi del San Lorenzo", rivela TS.

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - RAMY BENSEBAINI, GIGANTE DI CLASSE

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - MARCOS SENESI, PROVATE A SUPERARMI

Sezione: Focus / Data: Gio 1 Novembre 2018 alle 08:43 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print