Il centrocampista dell'Inter Radja Nainggolan ha parlato ai microfoni di Sky Sport a margine alla sfida contro il Parma. Di seguito le sue parole.

Quanto pesa questa vittoria per tutto quello che è successo in questo periodo?
"Le squadre dietro stanno spingendo, questi tre punti ci fanno restare in una buona posizione in classifica. Abbiamo avuto un periodo difficile, tra voci e mancanza di fiducia. Oggi abbiamo meritato la vittoria, creando occasioni da gol".

Come stai vivendo questo periodo?
"Sto cercando di dare il meglio di me, perché ho iniziato un po' male questo campionato. Non sono mai arrivato al 100%, poi mi sono fatto male e ci sono state delle problematiche non calcistiche. Adesso abbiamo fatto un percorso con la società, spero di ripagarla: abbiamo fatto un patto, mi hanno dato una grande mano. L'unica cosa che voglio fare è giocare a pallone e fare il meglio per questa squadra".

Quale tipo di "patto" avete stipulato?
"Sono cose che non possono uscire dallo spogliatoio. Comportamenti? Io so che qualcosina ho sbagliato, non avendo poi fatto prestazioni del mio livello. Abbiamo fatto un programma un po' differente: la società mi è stata vicino, l'unica cosa che voglio fare è ripagarla e dare il mio contributo a questa squadra".

Un tuo apporto potrebbe giovare alla causa dell'Inter per questo finale di stagione.
"Sì, diciamo che non sono mai stato al 100% e neanche oggi lo sono. Mi sentivo bene, spero di sentirmi sempre meglio. La condizione fisica incide tanto, poi quello che succede fuori dal campo è sempre stato per me una cosa secondaria. Oggi ho trent'anni e qualcosa dovevo cambiare, dunque alcuni punti - soprattutto sul livello personale - dovevano essere cambiati. Con questa tranquillità posso lavorare più sereno".

Non sei ancora al 100% e non sei stato fortunato nella prima parte di stagione.
"Io, per come ho vissuto la mia carriera fino ad oggi, non ho mai avuto questi problemi fisici. Quindi, avendo iniziato questa stagione con alcuni problemini di salute, mi sono fatto qualche domanda in più. Grazie al lavoro svolto con i collaboratori tecnici mi sto ritrovando come i vecchi tempi".

Che ambiente si respira attorno all'Inter?
"Diciamo che a Roma si sente molto più il calore, ma qui all'Inter hanno vinto tanto nella loro storia e aspettano che si vinca il prima possibile. In ogni piazza, quando i risultati vanno meno bene, le critiche ci sono sempre. Fa parte del gioco: le critiche vanno accettate e l'unica cosa che si può fare è rispondere sempre sul campo. Lo stiamo cercando di fare e come gruppo si può migliorare su tutti questi aspetti".

Sezione: Focus / Data: Sab 9 Febbraio 2019 alle 23:22 / articolo letto 22364 volte
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone