Andrew Gravillon, difensore centrale classe 1998, vincolato al Pescara da un contratto che scadrà nel giugno del 2021, e Ionut Radu, portiere classe 1997, sotto contratto anche lui fino al 2021 con il Genoa, sono i due ex canterani nerazzurri che, fino ad ora, hanno confermato le attese. Dal settore giovanile al calcio dei grandi: loro hanno dimostrato di poterci stare. Per questa ragione, l’Inter sta pensando seriamente di riportarli a Milano. Di questo e del futuro prossimo dei due giocatori, FcInterNews.it parla con Crescenzo Cecere, l’agente che ne cura gli interessi.   

Gravillon è uno dei difensori più quotati della B.
“Il giocatore ha avuto un percorso di due anni di prestito, tra Benevento, nella prima parte della scorsa stagione, e Pescara, dallo scorso gennaio in avanti, grazie ad un’intuizione del presidente Daniele Sebastiani e del direttore Luca Leone. La scorsa stagione ha avuto qualche difficoltà, perché la squadra aveva avuto dei cambi di allenatore, ma con l’arrivo di mister Pillon ha avuto una crescita esponenziale”.

Qual è la sua situazione?
“Al momento non abbiamo ricevuto nessuna chiamata, il ragazzo è tranquillo, gioca ed è di proprietà del Pescara. In questo mese di gennaio non succederà nulla. Se l’Inter a fine stagione dovesse essere interessata, li ascolteremo: ovvio che il giocatore è legato alla società nerazzurra, per il suo passato nel settore giovanile”.  

Ottimo anche il percorso di Radu.
“È un grandissimo portiere: è cresciuto molto in questa prima parte di stagione e sta dimostrando di poter stare nel calcio dei grandi. Ha scalzato Marchetti e ben tre allenatori, Ballardini, Juric e Prandelli, lo hanno confermato titolare”.

Cosa succederà a giugno?
“L’Inter è legata al giocatore così come il giocatore è legato all’Inter: la società nerazzurra ha il controllo totale sul ragazzo perché ha degli accordi con il Genoa (sulla base di una recompra, ndr) e credo che non ci saranno problemi. Se non ci dovesse essere l’Inter, ci saranno altre squadre: spagnole e inglesi, infatti, lo stanno seguendo con una certa attenzione”.

VIDEO - SETTANTA METRI DI CAMPO E GOL: LA PERLA DI YANN KARAMOH

Sezione: Esclusive / Data: Sab 19 Gennaio 2019 alle 11:22
Autore: Giuseppe Granieri
Vedi letture