"Il mio procuratore e la società stanno lavorando. Sono tranquillo. Io penso a dare all’Inter tutto quello che ho, l’accordo poi si trova". Lautaro Martinez, nell'intervista rilasciata a Sportweek al fianco della sua Agustina Gandolfo, tra i numerosi argomenti personali e professionali affrontati ha ostentato grande fiducia nel rinnovo del contratto con i nerazzurri, argomento di discussione ormai da molti mesi e rallentato dallo scoppio mondiale della pandemia, che ha anche scoraggiato eventuali acquirenti, Barcellona in primis. La trattativa per adesso è stata solo messa in stand-by, ma dovrebbe ripartire a febbraio dopo l'ultimo incontro a Milano tra gli agenti del Toro e la dirigenza dell'Inter in Viale della Liberazione lo scorso 14 settembre. Allora vennero poste le basi per il nuovo contratto, anche se tra la richiesta e la proposta c'era ancora una piccola differenza, circa un milione di euro netti (5 più bonus vs. 6 più bonus, LEGGI QUI).

Nel frattempo in casa Inter è emersa anche pubblicamente la carenza di liquidità che sta spingendo Suning a cercare partner finanziari per dormire sonni tranquilli in attesa che la tempesta passi. Però difficilmente Lautaro e il suo entourage attenderanno ancora a lungo prima di mettere la firma sul nuovo contratto, anche se il contesto attuale potrebbe spingerli ad andare ulteriormente incontro alle necessità del club, magari con un altro passettino anche dall'altra parte. L'attaccante infatti non ha la minima intenzione di andare allo scontro, a Milano sta bene, presto nascerà la sua prima figlia Nina e in maglia nerazzurra, soprattutto dall'arrivo di Antonio Conte e Romelu Lukaku, è migliorato sensibilmente al punto da vedere il proprio valore schizzare a oltre 100 milioni di euro. La volontà di rinnovare l'attuale contratto da 2,2 milioni a stagione resta intatta, solo che bisognerà tornare a parlarsi per rivalutare tutto alla luce della situazione attuale.

Al contempo, permane l'intenzione dell'Inter di mettere mano alla clausola rescissoria da 111 milioni di euro, tanto dibattuta durante il pressing del Barcellona. Eliminarla o aumentarla in modo robusto, questo l'interesse del club milanese che anche in questo dettaglio dovrà trovare l'intesa con la controparte. Febbraio, salvo sorprese, sarà il mese dei nuovi contatti.

VIDEO - AMARCORD DERBY D’ITALIA - 03/11/2012: ELOGIO DELLA SPENSIERATEZZA, L'INTER DI STRAMA FULMINA LA JUVE A TORINO

Sezione: Esclusive / Data: Sab 16 gennaio 2021 alle 16:25
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print