Aria di addio tra Davide Merola e l'Inter. Il bomber tascabile della Primavera, paragonato da molti a Vincenzo Montella e Totò Di Natale, verrà ceduto per fare plusvalenza. Il classe 2000 è in scadenza tra un anno e non c'è intesa per il rinnovo, per questo verrà ceduto. Obiettivo incassare un paio di milioni. Le pretendenti non mancano.

NO ROMA - Si era parlato dell'inserimento di Merola come parziale contropartita per arrivare a Edin Dzeko. Una pista che però non decolla e non convince né il suo agente Mino Raiola né i giallorossi. In particolare divergenza di vedute sul percorso al quale destinare il ragazzo. Il manager vorrebbe sistemare in Serie A il suo assistito con la possibilità di ritagliarsi uno spazio in Prima Squadra. Inutile portalo in una big per poi essere mandato in prestito in Serie B. 

SÌ BOLOGNA - Pieno gradimento invece per la pista Bologna. Positivo il summit tra Walter Sabatini e Mino Raiola: c'è identità di pensiero sul percorso per il ragazzo e i rossoblù hanno messo sul piatto un contratto quadriennale. Un feeling che nasce da lontano. D'altronde lo stesso Sabatini aveva già  corteggiato Merola a gennaio, cercando di portarlo alla Sampdoria. Allora fu l'Inter a dire di no.

SAMP - E proprio dalla Liguria il club di Massimo Ferrero nelle ultime ore ha riallacciato i contatti con il clan Raiola per arrivare al talentino nerazzurro. Merola piace eccome anche ai blucerchiati, ma il Bologna appare al momento in vantaggio. Con l'Inter pronta a puntellare il proprio bilancio con un'altra plusvalenza.

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - PEDRO DE LA VEGA, LA NUOVA PROMESSA ARGENTINA 

Sezione: Esclusive / Data: Gio 20 Giugno 2019 alle 13:18
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print