"Cari amici, ho disdetto anticipatamente il pacchetto calcio su Sky. Credo che sia arrivata l'ora per tutti gli interisti di farsi sentire in modo civile, pacato ma efficace. Nell'unico modo veramente efficace, che è quello di intaccare gli interessi materiali e guindi gli ingranaggi della macchina italiana del calcio. Noi interisti solo in Italia siamo circa 8 milioni, se anche soltanto un terzo di noi facesse un'azione di disobbedienza civile perfezionando una disdetta dai piani calcio/sport delle maggiori piattaforme televisive, lanceremmo un messaggio forte e chiaro al governo italiano del calcio. Siamo stufi di dover competere in questo modo, siamo stufi di dover finanziare un baraccone di questo tipo, siamo stufi di iniettare risparmi in un giocattolo a disposizione di alcuni soltanto. Rinunciare al calcio è un sacrificio per molti ma le partite le si può vedere ugualmente, al pub, da qualche amico o parente. Penso che questa provocatoria operazione di massa debba essere mess a in moto e che sarà estremamente efficace per sensibilizzare chi è convinto che una società con una proprietà asiatica e lontana non abbia diritto di parola né necessiti un trattamento equo e di garanzia. Spero che vi facciate portavoce e artefici di questa provocatoria operazione di disobbedienza civile. Per il bene del nostro calcio e dei nostri colori. Cordiali saluti".

Alberto

 

"Adoro Spalletti, ma ho paura che dopo il cambio scellerato contro la Juventus, con lo stravolgimento dell'assetto difensivo di una squadra che stava reggendo benissimo e senza affanni (la Juve era completamente in confusione), Spalletti si sia delegittimato con la squadra. Lo sbaglio è stato troppo grande per non lasciar traccia nell'animo dei giocatori... Come faranno, d'ora in poi, i giocatori, a fidarsi di cambi o decisioni azzardate di Spalletti? E perché alcuni calciatori possono decidere di non uscire (Perisic e Candreva), mentre Icardi (che ha rispettato Spalletti) è stato fatto uscire in alternativa (ed era più fresco degli altri due)? In quel momento c'era in campo un blocco compatto, e che non subiva rischi, ma che Spalletti ha voluto spezzare e trasformare, causando i due gol. Colpa solo di Spalletti. Ha fatto un lavoro eccezionale finora, ma questo sbaglio potrebbe avere conseguenze inimmaginabili nella stima che i giocatori devono avere per il loro tecnico. Non so quanti ora si butteranno nel fuoco per lui, considerato che per fare figli e figliastri e per non aver saputo capire la situazione ha buttato al vento una vittoria storica. Credo proprio che dobbiamo cercare un altro allenatore (e mi dispiace)".

Tonino

 

"Mi permetto di inviare questo mio messaggio perché il macabro teatrino andato in scena sabato sera ha lasciato un vuoto emotivo che merita di essere colmato e non taciuto. Riconosco la necessità di far rientrare tutto questo nella sfera del ragionevole e per questo chiedo solo che questa mia mail venga letta. Sono interista e amo l' Inter. Grazie. Al Capitano Mauro Icardi e all' Inter tutta: se voleste mollare, lo capirei; se voleste andarvene, vi capirei. E con il cuore in mano ve lo consiglierei. Andate via, fuggite da questo schifo. Scappate, abbandonate la passione che rimane solo a noi tifosi, poveri illusi frustrati. Perché a noi, solo questo muove: passione. Voi ci lavorate, voi vivete di questo. Lasciate questo marcio sistema e cercate gloria altrove dove ancora (forse) è concessa. Ve lo scrivo 24 ore dopo, quando ancora quel maledetto risultato (e non solo lui) sorride beffardo. Ve lo dico con il cuore in mano: andate via da qui. Tuttavia. Tuttavia ho un bidone dell' immondizia al posto del cuore. E là dove viveva la passione altro non resta che vile sporcizia. Ce l' hanno accatastata in anni e anni al punto che il tanfo dell' ipocrisia non dovrei più sentirlo. Tuttavia. Tuttavia lo sento ancora, lo sento sempre. Ho provato con la differenziata (giornali di qua, pay TV di là, social ancora più in là...). È ancora qui, riversata ogni settimana, la sporcizia accumulata in sette anni. Non posso neanche spartire la fatica di questo infame lavoro di pulizia perché ne vedo ovunque: sporco ovunque. Tuttavia. Tuttavia continuo a pulire. Mauro, Inter, in mezzo allo sporco, infangata e sbeffeggiata, sola (non così tanto quanto vogliono farmi credere) e stanca: continua a pulire. Con il bidone in una mano, con i sacchetti della spazzatura nell' altra, ti scrivo, vi scrivo: non andartene, non andatevene, continuate a pulire. Continuate il vostro lavoro qui. Con me, con tutti noi. Ci sarà sempre un motivo, il più nobile di tutti: la nostra pura passione. Forza Inter".

Silvia

VIDEO - ACCADDE OGGI - JUVENTUS-INTER 0-2 A TAVOLINO DOPO UN 3-3 DI GRANDI FIRME (1983)

Sezione: Visti da Voi / Data: Mar 1 Maggio 2018 alle 22:09 / articolo letto 10871 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit