Dopo il semaforo verde del governo alla ripartenza del calcio italiano, ora torna centrale la questione delle 'porte aperte'. Stando alla Gazzetta dello Sport, nei prossimi giorni, magari già nella prossima assemblea di Lega o nel Consiglio Federale dell'8 giugno, verrà proposto il tema della riapertura parziale degli stadi. Il protocollo attualmente dispone ingressi contingentati e riservati solo ed esclusivamente (e sempre nel minor numero possibile) agli addetti ai lavori, ma in futuro potrà essere aggiornato con norme meno stringenti in base all’evoluzione alla curva del contagio. 
Le società sono animate da un principio semplice: se il governo concederà di accomodarsi al cinema o in teatro, a maggior ragione potrà essere più permissivo riguardo la possibilità di assistere a un evento sportivo all’aria aperta. Nell’assemblea di venerdì scorso - spiega la rosea - Andrea Agnelli aveva accennato alla questione, sulla quale poi si è espresso favorevolmente anche Giovanni Carnevali, ad del Sassuolo. Il passo eventualmente successivo sarebbe pensare a chi potrebbe entrare allo stadio: gli abbonati avrebbero la priorità, gli altri fortunati spettatori potrebbero essere “sorteggiati”. 

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - MATHEUS CUNHA, CHE MAGIE IN VERDEORO

Sezione: Rassegna / Data: Lun 01 giugno 2020 alle 08:45
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print