rassegna

Semplici: “Nainggolan sposta gli equilibri, spero di averlo con me fin da subito. Eriksen? Mi auguro possa tornare a giocare”

Semplici: “Nainggolan sposta gli equilibri, spero di averlo con me fin da subito. Eriksen? Mi auguro possa tornare a giocare”

Intervistato dal Corriere dello Sport, Leonardo Semplici, confermato come tecnico del Cagliari dopo la salvezza raggiunta, ha affrontato anche il tema relativo al mercato e, di conseguenza, a Radja Nainggolan. Il giocatore sul quale ha posto il...

Alessandro Cavasinni

Intervistato dal Corriere dello Sport, Leonardo Semplici, confermato come tecnico del Cagliari dopo la salvezza raggiunta, ha affrontato anche il tema relativo al mercato e, di conseguenza, a Radja Nainggolan.

Il giocatore sul quale ha posto il veto? "In questo mercato dobbiamo stare attenti a tutto quindi non posso sbilanciarmi. Certo che il veto lo metterei su diversi giocatori (ride) ma poi è la società che decide sulle varie situazioni. Se partissero giocatori importanti sarebbe necessario rimpiazzarli nel migliore dei modi, ma non posso fare nomi in questo momento".  Allora li facciamo noi. Godin è ritenuto troppo costoso, ma se partisse sarebbe sufficiente sostituirlo con Walukiewicz? "La società si è già pronunciata su Godin, mentre Walukiewicz è vero che non l’ho schierato e non gli ho dimostrato fiducia, ma avevo quindici partite a disposizione e dovevo andare subito sull’obiettivo senza fare esperimenti. Ho sacrificato lui che ha qualità, ma anche qualche altro giocatore. Non credo si possa parlare di sostituto di Godin, ma di un giocatore importante per la rosa dei difensori".  Nainggolan sarà al suo fianco a luglio? "Mi auguro di sì. È un giocatore capace di spostare gli equilibri e poterlo avere da subito sarebbe importantissimo. La società sta lavorando e credo che il Cagliari abbia un presidente ambizioso che, nonostante le difficoltà che tutti attraversano, riuscirà ad allestire una squadra competitiva".  Un Europeo stravolto dal malore di Eriksen... "Immagini drammatiche quelle che abbiamo tutti visto in diretta. Per fortuna il ragazzo sta bene e si è ripreso. Mi auguro possa presto ricalcare i campi di calcio anche se non so se sarà possibile. Ma questi fatti ci devono far riflettere in modo da non sottovalutare nessun aspetto della salute e stare attenti a tutto".