Con l'emergenza sanitaria tornata prepotente a mettere paura anche al mondo del calcio, Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, ha inviato una lettera ai suoi colleghi delle diverse federazioni nazionali del continente, trasmessa «per opportuna conoscenza» a Fifa, Uefa, FIFPro, Eca e leghe europee. "Per garantire la sostenibilità del sistema calcio - è il cuore del discorso di Gravina, come riferisce la Gazzetta dello Sport - si rivela cruciale avere una strategia organica, supportata anche da un impianto regolamentare, che vada a prevedere una riduzione percentuale degli emolumenti a fronte di un mutato scenario macroeconomico: la drastica riduzione dei ricavi. Mi rivolgo a voi Presidenti per valutare l’opportunità di concordare un piano di azione comune, che deve ovviamente avere il supporto della FIFA e della Uefa, e che sia volto a riconsiderare globalmente gli impegni economici a cui sono chiamati, obbligatoriamente, i club professionistici di massimo livello".

VIDEO - ACCADDE OGGI - 29/10/2009: PAZZA INTER, DAL 4-0 AL 4-3 COL PALERMO. MA MILITO C'E' SEMPRE

Sezione: Rassegna / Data: Gio 29 ottobre 2020 alle 10:42 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print