Tra campionato e coppa: l'Inter insegue un filotto positivo che metterebbe il convoglio della stagione subito sulle giuste rotaie. E allora serve soprattutto trovare equilibrio, come spiega la Gazzetta dello Sport. "Parma oggi e Tottenham martedì nel solito Meazza pieno di fede e di popolo. Vietati passi falsi, perché questa Juve a +5 è già sulla soglia dell’irraggiungibilità e in un girone di fuoco di Champions che promette una volata a 3 con Barcellona e Tottenham, steccare in casa può costare molto caro - si legge -. Non si può rincorrere sempre e ovunque. Psicologicamente la cosa sfianca. La necessità di attaccare, spinti da San Siro, dev’essere però compensata da un assetto equilibrato. E l’equilibrio nelle transizioni dev’essere assicurato dalla mediana. Brozovic ha sperimentato sulla sua pelle (Spagna-Croazia 6-0) quanto costi concedere ripartenze a tipi di qualità. Il Meazza ricorda ancora quando Bale, con la maglia degli Spurs, segnò 3 gol in contropiede dopo averne subiti 4. Per Brozo oggi è più di una prova generale. Al suo fianco ci sarà Gagliardini che martedì passerà le mansioni a Vecino. Come sempre la chiave di tutto è lì, dove doveva abitare Modric".

VIDEO - AMARCORD INTER: 15/09/1996 - ZANETTI VECCHIA MANIERA, SLALOM CONTRO IL PERUGIA

Sezione: Rassegna / Data: Sab 15 Settembre 2018 alle 09:12 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print