Poca scelta per Conte in vista del match odierno contro la Spal. In particolare, il tecnico nerazzurro ha pochi ricambi in mezzo al campo. "Barella torna nel 2020, il lungodegente Sensi non riesce a recuperare dal malanno all’adduttore destro, e allora ecco che l’Inter a centrocampo è fatta. Con Brozovic, che ha saltato solo 19 minuti nella serataccia con lo Slavia a San Siro a settembre, ci saranno Vecino e Gagliardini - prevede la Gazzetta dello Sport -. Gli uomini-sicurezza di Conte, anche per evidenti ragioni numeriche, sono quasi sempre gli stessi. E Lukaku e Lautaro sono i due a cui oggi non si può rinunciare: più giocano insieme e più sembrano fatti l’uno per l’altro, più segnano e più l’Inter diventa di ferro. Ecco perché in attacco Antonio non farà turnover". Anche Skriniar, in diffida come Lautaro, giocherà dal 1'. "Ma l’Inter cambierà qualche faccia rispetto alla Champions. Godin, finalmente impeccabile a Praga, dovrebbe riposare: al suo posto Bastoni sembra favorito, ma il jolly D’Ambrosio può essere prezioso. Nel mazzo di Antonio rispunta anche Lazaro: sulla destra l’austriaco può dare dinamismo e vive un momento felice. E poi Candreva potrebbe anche servire da interno", si legge.

PROBABILE INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Lazaro, Vecino, Brozovic, Gagliardini, Biraghi; Lukaku, Lautaro.

VIDEO - SLAVIA-INTER, TRAMONTANA ESULTA CON UNA BANDIERA NERAZZURRA IN STUDIO

Sezione: Rassegna / Data: Dom 01 dicembre 2019 alle 08:57 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print