L’edizione odierna del Corriere dello Sport si concentra sul futuro di Mauro Icardi, per cui potrebbe tornare d’attualità lo scambio con Paulo Dybala sebbene non si siano registrati nuovi contatti tra le società. “La base di partenza, evidentemente, non possono che essere le esigenze delle due società - scrive il quotidiano -. Entrambe, infatti, sanno di dover accumulare una ricca quota di plusvalenze entro il 30 giugno 2020 e quelle che generebbero le cessioni di Maurito e della Joya risolverebbero in anticipo molti problemi. E’ vero che c’è pure la finestra di gennaio e poi anche l’inizio del prossimo mercato estivo, ma tanto vale portarsi avanti. Tanto più che si tratta sostanzialmente di due esuberi. Per Icardi il termine è perfino riduttivo, visto che è ai margini della squadra e che, se non dovesse andare via, non metterà comunque piedi in campo. Dybala, naturalmente, non è nelle stesse condizioni, tanto che qualora restasse potrebbe trovare ampio spazio con Sarri, ma, al di là delle ultime dichiarazioni di Paratici, è il prescelto per sistemare i conti”.
 
Non sarà facile, però, far sedere allo stesso tavolo Paratici e Marotta, visto che i rapporti tra i due si sono deteriorati. Inoltre da parte di entrambi trapela un pizzico di diffidenza nel mettere insieme un’operazione di questo tipo, vista la grossa percentuale di rischio. Del lavoro diplomatico se ne sta occupando Giuffrida, ovvero l’agente che da settimane ormai sta lavorando per trovare una soluzione al caso Icardi. “Peraltro, non è detto che le valutazioni delle parti coincidano. Nel senso che sia Inter sia Juventus punterebbero ad avere pure un conguaglio a favore. Davanti alla necessità di chiudere a tutti i costi, però, magari agli sgoccioli del mercato, c’è da credere che difficilmente non si troverà un punto di intesa”, aggiunge il Corsport.
 
Attenzione, però, alla volontà dei due calciatori. Da questo punto di vista, il punto interrogativo riguarda più Dybala che Maurito. Per Icardi la Juventus è sempre stata la vera alternativa all’Inter. “La Joya, invece, rispetto alla squadra nerazzurra è sempre rimasto piuttosto freddo: anche lui ha costantemente ribadito di non voler cambiare, ma è comunque andato a trattare, pur senza trovare un accordo, con Manchester United e Tottenham. Ora forse pensa al Paris Saint-Germain, ma dovrebbe comunque scattare un gioco di incastri. Insomma, senza altre alternative e davanti all’eventualità di rimanere in bianconero da sopportato, Dybala si impunterebbe davvero per non andare da Conte e Marotta?”, conclude il quotidiano.

VIDEO - ALEXIS SANCHEZ IDOLO DEL CILE, QUANTE MAGIE CON LA "ROJA"

Sezione: Rassegna / Data: Dom 18 Agosto 2019 alle 08:29
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print