Andrea Mandorlini, ex difensore nerazzurro dall’84 al 91, campione d'Italia con quella che fu l’Inter dei record, in un’intervista rilasciata a Derbyderbyderby.it, parla del suo passato all’Inter e dell’Inter di oggi di Antonio Conte, azzardando un paragone con la squadra di Giovanni Trapattoni, a lui ben nota. “Sono passati oramai anni ma sono contento quando si ricorda il mio passato in nerazzurro, squadra di cui sono tifoso, in cui ho trascorso sette anni bellissimi. Mi pare che in questa stagione ci siano tutti i presupposti per fare davvero bene. Conte è un allenatore vincente che ha dimostrato il suo valore non solo con la maglia della Juventus, pertanto sarebbe ingiusto pensare al suo passato in bianconero visto che parliamo di un grandissimo professionista. Inoltre già in passato un tecnico ex Juventus ha fatto cose leggendarie alla guida dell’Inter, ovviamente mi riferisco a Giovanni Trapattoni".

Mandorlini si sofferma anche sul mercato, sui nomi in circolazione e le cessioni: “Rakitic, Milinkovic-Savic e Vidal sono tutti e tre giocatori importanti, chiunque arrivi è ben accetto all’Inter, personalmente apprezzo molto Rakitic. Gli addii di Nainggolan, Perisic e quello probabile di Icardi? E’ un mutamento radicale, si è deciso di far partire alcuni giocatori che hanno dato a loro modo tanto all’Inter, puntando su alcuni nuovi volti, anche in questo senso si deve interpretare l’arrivo di Conte".

Egle Patanè

Sezione: News / Data: Mer 14 Agosto 2019 alle 16:09
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print