Rabah Madjer, ex attaccante di origini algerine, divenne celebre per per il gol di tacco segnato nel 1987 in finale di Coppa dei Campioni contro il Bayern Monaco, mentre militava fra le fila del Porto. Nel corso di un'intervista rilasciata a Repubblica emerge un retroscena interessante in merito a un suo possibile approdo all'Inter, poi sfumato per ragioni tecniche. Un mancato arrivo che, a detta dello stesso Tacco di Allah, resta un rimpianto in carriera: "Uno dei miei più grandi rimpianti in carriera è quello di non essere riuscito a giocare nell'Inter. Il contratto era in italiano, non capivo cquindi osa ci fosse scritto e firmai senza saperlo. In Spagna avevo avuto un infortunio grave ed ero rimasto fermo per quattro mesi. A Milano, quindi, arrivai con Pellegrini presidente: mi disse che per il mio infortunio avremmo firmato solo per un anno, con opzione per altri due eventualmnte. E invece si risolse in un nulla di fatto. Sognavo già di giocare insieme a campioni come Matthäus e Brehme, oltre che avere a che fare con un gran signore come Trapattoni: mi voleva il Bayern, ma lui al tempo mi convinse a scegliere l'Inter".

Sezione: News / Data: Mar 09 marzo 2021 alle 23:18 / Fonte: repubblica
Autore: Stefano Carnevale Schianca / Twitter: @SchiancaStefano
vedi letture
Print