"Il Var va ancora sperimentato, sono per dare potere agli arbitri e non sono favorevole alla chiamata del Var perché sarebbe diverso dagli altri sport, come il challenge nel tennis o nel football americano dove se poi non hai ragione prendi una punizione, non puoi avere il time out. Ci vuole ancora tempo per sperimentarla''. Ne è convinto l'ex numero 10 della Juventus, Alessandro Del Piero, presente a Berlino per i Laureus Awards.

L'ex attaccante bianconero si è poi espresso sul tema dei falli di mano: ''Sui falli di mano non ci si capisce nulla. Vedere un difensore con le mani dietro non va bene. Inoltre ai miei tempi i difensori ci impedivano con delle 'maialate' di prendere palla, mentre oggi è più facile perché fischiano molto gli arbitri e l'attaccante è protetto. Sulle punizioni poi la barriera è alla distanza giusta e non a 7 metri, tutto si è mosso per rendere il calcio più spettacolare e la media gol è salita. Il calcio italiano perché è così impaziente? È un gioco delle parti, chi sta in cima deve essere buttato giù". 

Sezione: News / Data: Mar 18 Febbraio 2020 alle 03:30
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print