Olli Rehn, governatore della Banca centrale di Finlandia, ex vicepresidente della Commissione Unione Europea, che sta presiedendo la gestione del dossier Covid all’interno della Fifa, ha lanciato un allarme non indifferente per quel che riguarda la salute finanziaria del calcio mondiale: "La pandemia Covid-19 potrebbe costare 14 miliardi di dollari al calcio mondiale e ha già spinto più di 150 federazioni a cercare l’aiuto della Fifa. Il calcio sudamericano ha sofferto abbastanza pesantemente in un continente duramente colpito dalla pandemia, anche se in termini assoluti l’Europa ha subito maggiori perdite. Più di 150 associazioni aderenti hanno già richiesto il piano di assistenza della Fifa, dotato di 1,5 miliardi di dollari tra sovvenzioni e prestiti. Questo aiuto non è limitato nel tempo e mira a consentire alle federazioni di superare questa crisi a lungo termine, perciò altri paesi membri potranno richiedere i fondi in un secondo momento", ha concluso. 

VIDEO - VIDAL SI ALLENA DA SOLO, IN STRADA. E IL PROCURATORE GLI DA' DEL MATTO

Sezione: News / Data: Mer 16 settembre 2020 alle 20:50 / Fonte: Calcioefinanza.it
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print