Dopo Pasqua e Pasquetta, gli italiani passeranno anche il 1° maggio chiusi in casa. Lo ha precisato il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, a 'Radio Anch'io' su Rai Radio 1 ribadendo la necessità di avere 'comportamenti rigorosissimi': "Credo proprio di sì, non credo che passerà questa situazione per quella data. Dovremo stare in casa per molte settimane".

La cosiddetta 'fase 2' di convivenza con il Coronavirus potrebbe essere il 16 maggio? "Se l'andamento non cambia, potrebbe essere, come potrebbe essere prima o dopo, dipende dai dati", ha aggiunto Borrelli, sottolineando che al momento la situazione è stazionaria. Dobbiamo vedere quando questa situazione inizia a decrescere. Non vorrei dare delle date, però da qui al 16 maggio potremo aver dati ulteriormente positivi che consigliano di riprendere le attività e cominciare quindi la fase 2". 

Sezione: News / Data: Ven 03 aprile 2020 alle 13:34
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print