In un'intervista rilasciata ai microfoni di QS il direttore generale della Juve Giuseppe Marotta ha parlato anche della scelta di forgiare una squadra a base di italiani: "La nostra proprietà è italiana, noi siamo italiani, avendo giocatori italiani, bravi e lo sottolineo tre volte, è più facile arrivare a vincere lo scudetto. Sanno quanto è importante, come si fa a indossare la maglia della Juve. Aiutiamo la Nazionale. Bonucci è arrivato che era un ragazzino, oggi è un autorevole giocatore della Juve e della Nazionale.

Gli italiani sono molto più legati alla maglia degli stranieri, prendete il caso di Tevez: è impensabile che un giocatore di quella caratura ci dica voglio tornare a casa. Se lo fa Bonucci, da Torino va a Viterbo".

Sezione: L'avversario / Data: Lun 03 agosto 2015 alle 18:50
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
vedi letture
Print