Intervistato da Sky Sport a pochi minuti dal big match contro l'Inter, il ds della Juventus Fabio Paratici ha presentato così la sfida di San Siro: "La chiacchierata con Nedved? Si parla di calcio, come parliamo sempre, tutti i giorni, vorrei rassicurare mia moglie… È un piacere giocare certe gare purtroppo non ci sono i tifosi. Abbiamo giocato tanti Inter-Juve, speriamo di rivedere presto il pubblico. Conte ha fatto la storia della Juve da giocatore e da allenatore, ci ha fatto dei titoli. Gli vogliamo bene come allenatore e come persona, ora lui allena l'Inter e cercherà di fare il meglio per l'Inter, noi cercheremo di fare il meglio per la Juventus. È una partita di cartello, è il derby d'Italia e tutti lo giocheranno con la dovuta concentrazione".

Su Vidal: "È un grandissimo giocatore ed è una persona che ha dato tanto alla Juve. Così come lo è stato Conte da allenatore lo è stato Vidal da allenatore. Poi nella vita ognuno prende la sua strada, le stagioni passano. Lui stasera farà il massimo per l'Inter, noi faremo il massimo per la Juve".

Su Mandzukic: "Sono contento per lui perché torna nel calcio che gli compete. Aveva fatto una scelta di vita, ma sapevo che sarebbe tornato a giocare in Europa. È un giocatore di grande livello e per grandi squadre".

Chiosa sul possibile colpo in attacco: "Noi non crediamo di avere particolarmente bisogno di comprare, siamo competitivi. Poi se capiterà l'occasione la coglieremo, ma in questo momento aspettiamo e non abbiamo fretta. Poi stasera mi avete parlato di Conte, Vidal, Mandzukic… Inizio a sentirmi vecchio. Ringrazio per quello che hanno dato, poi la vita va avanti e tutto passa".

Sezione: L'avversario / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 20:27
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print