Interpellato da Tuttomercatoweb il diesse del Genoa, Daniele Faggiano, tra i tanti argomenti affrontati, ha parlato anche della prossima gara contro l'Inter.

Avete avuto tanti positivi al Covid. Il momento più difficile?
“Tanti calciatori che non potevano avere contatti con l’esterno. Non è stato facile. Devo fare un plauso a tutta la società, al dottore Gatto e al team manager. Le partite sono tutte complicate. In Serie A appena sbagli paghi. Siamo distratti da queste situazioni, positivi, negativi, debolmente positivi. Maran sta facendo i salti mortali”.

La prossima partita la giocate contro l’Inter.
“Io devo pensare al Genoa. Dobbiamo cercare di recuperare più gente possibile. Ma non solo a livello di negatività. Anche a livello fisico, perché stare a casa per quindici giorni ti fa perdere la tenuta fisica. La partita contro l’Inter è abbastanza proibitiva, siamo corti di fiato. Ma proveremo a fare del nostro meglio”.

Dall’altra parte c’è il suo amico Antonio Conte.
“L’amicizia c’è sempre, però per novanta minuti saremo avversari”. 

Ha dato fiducia a Mattia Destro.
“Se è qui è perché la società lo ha conosciuto anche come uomo. Vuole dimostrare che è ancora il Mattia Destro che conoscevamo tutti. Già contro il Crotone si è fatto trovare pronto. Purtroppo non si è allenato per più di venti giorni”.

Schone fuori lista, che è successo?
“Non rispondo tramite i giornali”.

Spadafora ha messo in dubbio che il campionato possa finire.
“Il Ministro sa quello che dice. Noi tante cose non possiamo saperle. Sono sicuro che ha delle motivazioni”.

VIDEO - TANTI AUGURI A... - ROBERTO MOZZINI, IL GOL ALLA ROMA VALE LO SCUDETTO DELL'INTER PULITA

Sezione: L'avversario / Data: Gio 22 ottobre 2020 alle 14:40
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print