Arrivano notizie positive per Andrea Ranocchia dalla vicenda calcioscommesse, in cui era stato tirato in ballo dalla scorsa estate per via dei fatti che avevano coinvolto il Bari. Come riferito da un'agenzia di questi minuti, le indagini sul secondo filone dell'inchiesta calcioscommesse firmata dalla Procura di Bari sono terminate. E per Ranocchia è stata chiesta l'archiviazione. Gli atti sono dunque diretti alla Procura federale, a ore è attesa la spedizione degli avvisi di conclusione delle indagini stesse, imperniate su un blocchetto di due nuove partite: Bari-Treviso (0-1) del campionato di serie B 2007-2008 e Salernitana-Bari (3-2), sempre del torneo cadetto, ma 2008-2009.

I dettagli vengono rivelati da pochissimi minuti direttamente dal Corriere del Mezzogiorno e dal Corriere della Sera: "Per quest'ultima gara - Salernitana-Bari - aveva fatto scalpore il coinvolgimento di Andrea Ranocchia, difensore dell'Inter e della nazionale, all'epoca centrale di Antonio Conte nella squadra biancorossa che vinse il campionato a mani basse. Ma la sua posizione, almeno sul piano penale e dopo i riscontri effettuati dagli inquirenti, dovrebbe essersi alleggerita. Per il nerazzurro è stata avanzata una richiesta di archiviazione, sviluppo positivo che però potrebbe non escludere un suo coinvolgimento nel processo sportivo per omessa denuncia (ipotesi che sarà al vaglio del procuratore federale Palazzi).

In sostanza Ranocchia, tra gli ultimi arrivati nello spogliatoio di quel Bari e tra i più giovani del gruppo, non sarebbe stato a conoscenza diretta dell'illecito macchinato per garantire la vittoria (e la salvezza) della Salernitana. Ben più precaria, in termini penali e per conseguenza anche calcistici, appare invece la posizione di molti altri giocatori del Bari, a iniziare da Andrea Masiello (già squalificato per due anni e due mesi) e proseguire con gli elementi più rappresentativi (Parisi, Stellini, Gillet e Caputo, quest'ultimo capitano dell'attuale compagine di Torrente) per i quali potrebbe essere richiesto più in là, nel rispetto dei tempi tecnici, il rinvio a giudizio".

Poi è arrivata l'ufficialità: per Ranocchia è stata chiesta l'archiviazione. E Andrea aveva detto a proposito: "Il 1° agosto mi capita la cosa più brutta del 2012: vengo a sapere di questo mio coinvolgimento nella storia di Salernitana-Bari. Mi crolla tutto addosso, mi sembra assurdo, io non c’entro niente ma mi tirano dentro. Ecco, lì ho vacillato. E risalgo, perché sono tranquillo, e lo sono tuttora. Vivo sereno, gioco in una grande squadra, sono fidanzato da tre anni, la sera a casa mi rilasso e cucino buoni piatti". Ha avuto ragione lui.

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 7 Gennaio 2013 alle 19:55 / articolo letto 10077 volte
Autore: Fabrizio Romano / Twitter: @FabRomano21