Il tempo della quiete è finito e i nodi iniziano a venire al pettine. Stamane, i tre quotidiani sportivi italiani concordano: Edin Dzeko ha rotto con la Roma. Il bosniaco vuole l'Inter ed è stufo dell'atteggiamento ostruzionistico del club giallorosso, che gioca al rialzo soprattutto perché non è ancora riuscito a reperire sul mercato un'alternativa credibile. Ma Dzeko non ne vuol più sapere e, dopo essersi comportato da vero professionista pretende rispetto. Per questo motivo, potrebbe forzare la mano e saltare l'amichevole di oggi con l'Athletic Bilbao a Perugia. E poi anche quella di domenica con il Real Madrid all'Olimpico.

"L’attaccante bosniaco ha confermato anche nelle ultime ore quello che la Roma sa già da diversi mesi: vuole una nuova sfida della carriera e considera chiuso il suo ciclo in giallorosso - conferma la Gazzetta dello Sport -. In sostanza, sembra un invito alla sua dirigenza a trovare in fretta un’intesa con l’Inter per la sua cessione. Edin fin qui si è comportato in modo esemplare, allenandosi sempre al massimo e non alzando mai la voce. È rimasto in silenzio a lavorare, in attesa di novità. E questo suo atteggiamento aveva forse illuso la Roma per un possibile dietrofront. Il club anche nello scorso weekend gli ha ribadito la fiducia incondizionata, proponendogli anche di restare ancora un anno senza rinnovare il contratto, così da andare via tra dodici mesi a parametro zero. Ma malgrado la corte del tecnico Fonseca e i tentativi dei compagni di squadra, Dzeko non ha mai cambiato idea: vuole far parte del nuovo progetto Inter".

"Dzeko è molto seccato. Scontroso. Intrattabile. Ma di carattere è una persona educata, viene da una famiglia mite, non è incline al litigio, ma adesso è di umore nero - aggiunge il Corriere dello Sport -. A chi gli ha fatto i complimenti dopo la prestazione contro il Lilla, ha risposto con una battuta: «Mi alleno per me stesso e per l'Inter». Dzeko ha detto anche di essere disposto a prendersi la responsabilità di dire alla piazza di essere lui a voler andar via, per togliere qualsiasi imbarazzo alla società. Per giunta non gli sono piaciute le dichiarazioni di Petrachi il giorno della presentazione. Avrebbe voluto replicare, gli hanno consigliato di non farlo".

Adesso palla ai club. Ma è chiaro che questa rottura da parte del giocatore cambia notevolmente le cose. Deludendo, magari, chi si era illuso e chi tratteggiava scenari quasi da Mulino Bianco.

VIDEO - AG. D'AMBROSIO: "HA SEMPRE SUDATO PER LA MAGLIA. E ORA LA SQUADRA PUO' FAR COSE IMPORTANTI"

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 7 Agosto 2019 alle 08:15
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print