"Un problema irrisolto". Così il Corriere della Sera, attraverso il proprio sito internet, parla della questione legata al rinnovo di Mauro Icardi, capitano dell'Inter. "Wanda Nara vuole il raddoppio dell’ingaggio - si legge -, il club non cede: tesissimi i rapporti. Attualmente non ci sono incontri in agenda, se ne riparlerà dopo il 7 gennaio. Quella del rinnovo è una telenovela a puntate mensili. Per il momento tra la domanda di Wanda (9 milioni) e l'offerta del club (7 milioni), pervenuta e rifiutata due mesi fa, c'è una differenza notevole. Si può colmare però, sul rinnovo c'è fiducia anche se tutti gli indizi dicono il contrario".

"Wanda passa per la cattivona della compagnia - riporta Corriere.it -, in realtà fa gli interessi suoi e del marito e sa di avere un ascendente non indifferente sul gruppo Suning, vista la sua enorme popolarità in Cina. La signora chiede che lo stipendio di Icardi, imprescindibile per l'Inter con cui ha segnato 120 gol in cinque stagioni e mezzo, venga praticamente raddoppiato. Il contratto attuale scadrà a giugno 2021, l'ingaggio è ora sui 5 milioni. Poi c’è la questione della clausola da 110 milioni, valida solo per l’estero dal 1° al 15 luglio di ogni estate. L'Inter vuole toglierla, Wanda tenerla e aumentarla in base al nuovo ingaggio: si alza in proporzione al ritocco".

"L'Inter ha scelto una tattica attendista per due motivi: non ha ricevuto offerte (Wanda invece sostiene che il Real Madrid è pronto a pagare la clausola) e poi non vuole entrare nella spirale del rialzo degli ingaggi, aumentare di troppo quello di Icardi significa aprire alle richieste degli altri. Tra la lady di ferro Wanda e l’Inter il match resta aperto e non sarà un’amichevole".

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 3 Gennaio 2019 alle 23:35
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print