Il quarto ko stagionale dell'Inter Primavera è un'umiliazione subita in campo europeo per mano di un Barcellona che oggi allo stadio Breda ha praticato un altro sport, nel senso che ha vinto con un punteggio tennistico. Il 6-1 finale dà la proporzione esatta del gap visto questo pomeriggio tra le due formazioni, già parso evidente dopo il 3-0 del primo tempo (Riad 5', Fernandez 20', Barberá 45'+2 su rigore), acuito nella ripresa anche per l'inferiorità numerica dei nerazzurri che hanno dovuto rinunciare a Francesco Stante, espulso per fallo da chiara occasione in pieno recupero. Lì è virtualmente finita la contesa, la ripresa è stata un'esibizione dei catalani che si sono divertiti a toreare gli avversari infilandoli altre tre volte con il solito Barberà, l'MVP Unai Hernandez e Guiu Paz. Prima del triplice fischio capitan Alessandro Fontanarosa ha messo a segno la rete della bandiera trasformando un rigore procurato da Kevin Zefi, l'unico lampo personale in un esordio da dimenticare in questa categoria per l'irlandese. 

RIVIVI IL LIVE DI INTER-BARCELLONA 1-6 (Riad 5', Fernandez 20', Barberá 45'+2 (r), 68', Unai Hernandez 78', Guiu Paz 81', Fontanarosa 86' (r)). 

93' - Non c'è più tempo, cala il sipario allo stadio Breda! L'Inter Primavera stecca anche in Europa inchinandosi allo strapotere del Barcellona che vince largamente 6-1 dominando la partita e conquistando la leadership del girone C. I catalani chiudono il primo tempo sul 3-0 e con un uomo in più (espulso Stante), poi completano l'opera nella ripresa segnando con altrettanti gol. Di Fontanarosa, su rigore, la rete della bandiera per i padroni di casa. 

93' - Niente da fare per Zefi che non riesce a dar seguito in area alla sua giocata dopo un bel dribbling sull'interno. In precedenza grande sgroppata di Fontanarosa, poi vinto da crampi. 

92' - Il Barcellona non si accontenta neanche sul 6-1 e porta a casa un calcio d'angolo. 

91' - Assegnati 3' di recupero. 

90' - Guiu Paz interviene in ritardo nel tentativo di scippare palla a Calligaris: il fischio di Van der Eijk premia ovviamente il portiere interista. 

89' - Si entra nell'ultimo minuto del tempo regolamentare, da capire se verrà assegnato il recupero visto il risultato. 

86' - FONTANAROSA SEGNA IL GOL DELLA BANDIERA, RIGORE PERFETTO! Il capitano non sbaglia dagli undici metri, gol dell'1-6. 

85' - RIGORE PER L'INTER, ZEFI ATTERRATO DA VICENS IN AREA! L'arbitro è vicino all'azione e non ha dubbi indicando il dischetto. 

82' - Silas Andersen lascia il campo per far posto a Luca Di Maggio: era l'ultimo cambio a disposizione di Chivu. 

81' - GUIU PAZ SEGNA IL SESTO GOL, DISFATTA INTERISTA! Nerazzurri completamente slegati, basta una verticalizzazione di Garrido per mandare in porta Gui Paz che, a tu per tu con Calligaris, lo scavalca con uno scavetto. 

79' - Ultimi due cambi per gli ospiti: dentro Paz e Yamal per Barberà e Alacron. 

78' - GOL DI UNAI HERNANDEZ, POKERISSIMO DEL BARCELLONA! Gli ospiti dopo una serie di combinazioni entrano in porta col pallone: Alarcon prende il fondo e mette a rimorchio per il tocco a un passo dalla linea in porta del numero 10. 

77' - Impreciso anche il diagonale di Zefi: il pallone sfila in fallo di fondo, lontano dalla porta difesa da Astralaga. 

75' - Finisce in strada, fuori dallo stadio, il destro di Stankovic. Morale sotto i tacchi per i padroni di casa, che ora stanno improvvisando ogni giocata. 

74' - Mischia in area dopo la punizione di Stankovic, da cui esce vincitore il Barcellona. 

73' - Esce a testa basta, sconsolato, Curatolo che le ha provate tutte: Chivu manda in campo Sarr. 

70' - Fuori di un soffio la rasoiata di Alarcon. Calligaris sembrava sulla traiettoria, ma più di qualcuno in tribuna ha tenuto per un attimo il fiato sospeso. 

68' - IL BARCELLONA CALA IL POKER CON BARBERA'! Gol sbagliato, gol subito: l'Inter affonda incassando un'altra rete dopo un'azione da manuale orchestrata da Garrido e rifinita dal numero nove, autore di doppietta che porta il conto delle sue marcature a 6 in tre partite.

66' - DOPPIA OCCASIONE PER L'INTER! Sciocchezza in fase di impostazione da parte dei catalani, Curatolo cattura palla ma si fa fermare il tiro prima della linea. In tap-in Kamate centra la traversa. 

64' - Doppio cambio per Oscar Lopez: richiamati in panchina Akomach e Valle, fanno il loro ingresso in campo Vicens e Dani Rodriguez. 

63' - Mano alta dell'arbitro: segnalato un offside del Barcellona.  

60' - GARRIDO VICINO AL 4-0! Pallonetto dolcissimo del capitano dei catalani che supera Calligaris ma anche la traversa. 

58' - Il Barcellona ora sfrutta la superiorità numerica per far correre l'Inter. Arriva un corner, in questo caso allontanato da Stabile che antcipa di testa la concorrenza. 

57' - Alarcon senza pensarsi dalla distanza! Il tiro del numero 11, dopo una deviazione che poteva diventare beffarda, si addormenta tra i guantoni di Calligaris. 

55' - Prima sostituzione per Oscar Lopez: esce tra gli applausi Riad, autore del primo gol, entra Cantero. 

54' - Barcellona vicino al poker! Akomach fa tutto bene fino al momento della conclusione, alzando troppo la mira. Calligaris ringrazia. 

51' - Primo ammonito nelle fila del Barcellona: Valle finisce sul taccuino dei cattivi dell'arbitro per un fallo tattico commesso ai danni di Kamate. 

50' - Murato il destro a giro di Curatolo! L'Inter ci prova con orgoglio, conquistando due corner di fila. 

49' - Fontanarosa tiene in piedi la difesa con due interventi risolutivi, poi Zefi porta a casa un calcio di punizione nella sua trequarti. 

48' - Curatolo pressa con generosità Riad che, con calma olimpica, si rifugia da Astralaga.

46' - Nei nerazzurri c'è Stabile al posto di Esposito, mossa ovviamente difensiva di Chivu visto l'uomo in meno. 

17.06 - Ripartiti, comincia il secondo tempo di Inter-Barcellona di Youth League!

17.04 - Squadre di nuovo in campo, arriva l'arbitro con il pallone. 

------

16.50 - Comincia male e finisce peggio il primo tempo della terza gara di Youth League dell'Inter Primavera, colpita dal Barcellona al 5' e al 20' dai blitz aerei dei due centrali difensivi Riad e Fernandez e poi mandata al tappeto in pieno recupero dal rigore del bomber Barberà, causato da Stante (espulso). I catalani dominano in lungo e in largo, con possesso palla autoritario e tecnica superiore evidenziando un gap impietoso con gli avversari, che ora devono pure giocare la seconda frazione con l'uomo in meno. 

50' - Duplice fischio di Sander van der Eijk, finisce qui il primo tempo di Inter-Barcellona di Youth League! Cinquanta minuti a senso unico: i nerazzurri vanno negli spogliatoi sotto di tre gol e con un uomo in meno (Stante espulso prima del gong). Decidono fino a qui i gol di Riad, Fernandez e Barberà su rigore. 

48' - Intervento a tenaglia di Stankovic per fermare la ripartenza ospite innescata da un dribbling di troppo di Zefi: inevitabile il cartellino giallo. 

47' - BARBERA' NON SBAGLIA, IL BARCELLONA CALA IL TRIS! Il nove dei catalani è implacabile dagli undici metri: pallone da una parte, Calligaris dall'altra. 

45' - CALCIO DI RIGORE PER IL BARCELLONA, FALLO DI STANTE CHE VIENE ESPULSO! Il due nerazzurro commette fallo da chiara occasione da rete, l'arbitro non può far altro che mandarlo in anticipo negli spogliatoi. 

43' - L'ultimo tocco è di Zefi, rimessa con le mani in zona difensiva per il Barcellona. 

42' - Inter lenta a contrattaccare, il Barcellona si è già rimesso in ordine. In più, arriva puntuale l'ennesimo errore tecnico. 

41' - Stankovic dialoga con Zefi che non fa a tempo a ricevere palla che viene mangiato da due avversari a centrocampo. 

40' - Lungo il pallone di ritorno di Zefi: si riparte con una rimessa da fondo campo. 

39' - Unai Hernandez fa letteralmente quello che vuole: qui ne salta due con una semplice finta di corpo. 

38' - Altro errore tecnico di Andersen: il suo cross è una cannonata irraggiungibile per i compagni che si erano spinti in area di rigore. 

37' - Calligaris attento in questa circostanza: bravo il numero uno nerazzurro ad abbandnare la porta per anticipare fuori area Unai Hernandez. 

37' - Il Barcellona si piace troppo, Andersen sembra poter fare un break a centrocampo ma si allunga il pallone. 

35' - Tiraccio di Kamate in controbalzo: la palla termina sui cartelloni dietro la porta di Astralaga, mai impegnato fino a qui. 

34' - Chivu ha visto abbastanza e ordina due cambi: Bonavita e Owusu lasciano il posto a Stankovic e Zefi, all'esordio assoluto in Under 19. 

34' - Pelamatti diventa il secondo ammonito del match. 

33' - Fontanarosa fuori tempo massimo: abbattuto Unai Hernandez, calcio di punizione a centrocampo per il Barcellona. 

32' - Fernandez è più veloce di Curatolo e riesce a contenerne la corsa fermandolo in scivolata. Il rimpallo gli è anche amico, rimessa dal fondo. 

31' - Nulla da dire sul lavoro delle due punte interiste, che si stanno sbattendo tanto in fase di non possesso. Qui Esposito si aggrappa all'avversario e commette fallo. 

30' - Il gioco riprende con il calcio di punizione di Unai Hernandez facilmente controllato da Andersen. 

28' - Owusu interviene in gioco pericoloso nel duello con Fort sotto gli occhi dell'arbitro che non può fare altro che ammonirlo. Il due dei catalani ha bisogno delle cure del suo staff medico, ora in campo.  

27' - L'arbitro ferma il gioco per richiamare Barberà e Fontanarosa, protagonisti di alcune scaramucce. 

26' - Prende un minimo di coraggio l'Inter che ora, dopo un'azione insistita tutta di prima, beneficerà di un corner. Nulla di fatto, la carambola favorisce la difesa catalana. 

25' - Akomach dolorante a terra dopo aver perso un contrasto con Kamate, bravo a ripiegare per impedirgli di andare in porta col pallone. 

24' - Curatolo non riesce a girarsi in tempo in area, ma porta a casa un corner dopo il cross interessante di Pelamatti. 

23' - Corner battuto corto: Fontanarosa allontana di testa il cross senza pretese di Unai Hernandez. 

22' - Altro pericolo in arrivo, il Barcellona fa un giro dalla bandierina. 

21' - Everest da scavare per l'Inter, che già qui al Breda si era trovata sotto di due gol contro il Bayern nel match d'esordio in Youth League poi concluso 2-2. 

20' - ALTRO GOL DA CORNER, RADDOPPIA IL BARCELLONA CON FERNANDEZ! Seconda palla inattiva sfrutttata alla perfezione dagli ospiti che colpiscono con l'altro centrale difensivo, sempre con un'incursione di testa. 

19' - Fontanarosa spazza la palla in corner per evitare guai peggiori dopo che Martini si era fatto saltare facilmente da Alarcon sulla corsia sinistra. 

18' - Il tracciante mancino dalle retrovie di Fontanarosa spiazza Curatolo, la palla arriva tra le mani di Astralaga

16' - Alarcon tradito dalla fretta: il suo cross anticipato in area incontra solo maglie nerazzurre. 

15' - Curatolo, il nerazzurro più attivo, commette fallo in attacco nel tentativo di vincere il duello con Riad, autore del gol del vantaggio. 

14' - Curatolo non arriva per una questione di centimetri sull'invito dalla destra di Kamate. L'Inter quantomeno prova a mettere la testa fuori dalla sua metà campo. 

16.13 - Al Breda è arrivata anche Rita Guarino, coach di Inter Women.

13' - Chivu prova a telecomandare i suoi dalla panchina, capendo il momento dei suoi ragazzi dopo lo choc di questi primi minuti. 

11' - Riad controlla con autorità l'inserimento in area di Curatolo, che cade a terra dopo aver perso l'equilibrio. L'arbitro, giustamente, assegna rimessa dal fondo. 

11' - Tra le braccia di Calligaris il tiro a giro di Unai Hernandez

9' - IL BARCELLONA SI DIVORA IL RADDOPPIO CON BARBERA'! Incredibile errore del nove catalano che, da posizione privilegiata in area, spreca mandando largo davanti a Calligaris dopo il salvataggio di Stante. 

8' - Andersen dissinnesca il tiro di Alarcon da fuori area. Ma il Barcellona prosegue nel suo dominio territoriale. 

7' - CURATOLO VICINO AL PAREGGIO! Azione fotocopia rispetto all'1-1, l'epilogo è diverso: dopo il cross dalla bandierina, il colpo di testa del 20 nerazzurto sfila oltre il secondo palo. 

5' - GOL DEL BARCELLONA, HA SEGNATO RIAD! Blitz aereo vincente del centrale catalano che taglia bene sul primo palo e infila la palla alle spalle di Calligaris con una poderosa incornata. Assist su calcio d'angolo di Unai Hernandez. 

4' - Ancora Unai Hernandez, sempre dal perimetro: questa volta Calligaris deve intervenire allungando il tiro in corner. 

3' - E' il Barcellona, come da copione, a fare possesso palla. L'Inter si difende ordinata con la linea difensiva a quattro elementi, contrariamente a quanto scritto in distinta. 

2' - Unai Hernandez mastica il tiro dopo aver raccolto il rinvio incerto di Stante: palla a lato. 

1' - E' il Barcellona, oggi con la maglia da trasferta grigia con croce blaugrana, a dare il primo giro al pallone del match. L'Inter con la divisa home a strisce neroblu.

16.00 - Fischio d'inizio allo stadio Breda, comincia in questo momento Inter-Barcellona di Youth League!

15.58 - Le due squadre posano per una foto come da rituale Uefa con il vessillo 'respect'.

15.57 - Ora i saluti di rito, poi lancio della monetina per stabilire il primo possesso di palla della gara e l'occupazione delle due metà campo.

15.56 - Ecco i 22 protagonisti che, sulle note dell'inno della Youth League, fanno capolino sul campo di gioco dello stadio Breda preceduti dalla terna arbitrale.

15.55 - La direzione arbitrale del match è stata affidata alla squadra olandese guidata da Sander van der Eijk, assistito da Bluemink e Roy de Nas. Quarto uomo sarà Alberto Santoro di Messina. 

15.50 - Lo speaker annuncia le formazioni ufficiali, mentre continuano ad arrivare spettatori al Breda. 

15.45 - Ancora 15 minuti d'attesa e poi sarà tempo di Inter-Barcellona di Youth League, restate qui su FcInternews.it per non perdervi la diretta testuale del match!

15.40 - Prosegue il riscaldamento delle due squadre: passaggi a coppie in casa Barcellona, l'Inter impegnata nel torello. 

15.35 - La vittoria del Viktoria Plzen in casa del Bayern Monaco carica di ulteriore importanza in chiave qualificazione il doppio confronto in nove giorni tra Inter e Barcellona, verosimilmente le due squadre che si contenderanno primo e secondo posto del girone C. 

15.30 - Il bilancio tra Inter e Barcellona è perfettamente in equilibrio nei quattro precedenti andati in scena nella storia della competizione: due le vittorie dei nerazzurri (3-0 all'Estadi Johan Cruyff e 2-0 a Sesto), altrettante quelle dei catalani (2-1 al Mini Estadi, 2-0 al Breda)

15.25 - Inter in campo da qualche minuto per il warm up. Adesso esce dagli spogliatoi anche il Barcellona. 

15.20 - Sentimenti opposti in casa Barcellona, con il tecnico Oscar Lopez che ieri ha inquadrato così la sfida odierna dopo aver guidato l'allenamento dei suoi proprio sul campo del Breda: “Arriviamo bene, concentrati e ottimisti - le sue parole a Barça TV -. E' importante fare tre punti qui, contro un avversario che sappiamo essere difficile. L'Inter è una squadra che tenta di recuperare palla e andare diretta, con transizioni offensive veloci. Noi abbiamo la nostra idea di gioco, vogliamo controllare il possesso". 

15.15 - Risultato a sorpresa nell'altra gara del girone: il Bayern Monaco si fa rimontare negli ultimi minuti di gara dal Viktoria Plzen e cade 2-1 (Scholze 69', 87' Kruta, 92' Paluska). Ora la classifica recita così: Barcellona e Inter 4, Viktoria Plzen 3, Bayern 2. 

15.10 - Proprio l'attaccante classe 2005, a margine della gara, ha fotografato il momento non semplice vissuto dalla squadra, capace di conquistare appena un successo in otto uscite: "Purtroppo la partenza non è stata quella che avremmo voluto e che ci saremmo aspettati. Però le prestazioni non sono deludenti. Ci manca quel pizzico di cattiveria e fortuna in più nelle situazioni importanti. Ma sono convinto che non appena ci saremo sbloccati, andremo avanti tranquilli per la nostra strada".

15.05 - Il terzo punto in campionato l'Under 19 di Chivu l'ha fatto sabato mattina, rimontando l'Atalanta grazie a Francesco Pio Esposito, autore del suo primo gol nella categoria.

15.00 - Percorso nettamente diverso nei rispettivi tornei nazionali per le due formazioni: se la classifica dell'Inter piange (3 punti in 6 partite e 16esimo posto), quella del Barcellona è ottima in virtù della leadership condivisa a quota 10 con Saragozza ed Espanyol.

14.55 - Quattro punti in due partite conquistati in Europa dai nerazzurrini, reduci dalla vittoria esterna con il Viktoria Plzen, l'unica gioia piena stagionale, dopo il pareggio d'oro in rimonta strappato all'esordio con il Bayern Monaco. Il quale ha imposto un 3-3 pirotecnico al Barça, precedentemente in scioltezza con i cechi (3-0).

14.50 - Modulo inedito in questa stagione per Chivu che, anche alla luce delle assenze di Valentin Carboni, Nikola Iliev e Mattia Zanotti, decide di schierarsi a 3 in difesa adattando Martini nel ruolo di braccetto destro; completano la retroguardia Stante e Fontanarosa, confermato capitano. In mezzo rientra tra i titolari Andersen che va comporre la cerniera centrale con Bonavita e Kamate; ai loro lati Pelamatti, goleador in Repubblica Ceca, e Owusu. In attacco spazio a Esposito, che si è sbloccato con l'Atalanta, e Curatolo, decisivo col Bayern all'esordio. 

14.45 - LE FORMAZIONI UFFICIALI: 
INTER (3-5-2): Calligaris; Martini, Stante, Fontanarosa; Owusu, Andersen, Bonavita, Kamate, Pelamatti; Esposito, Curatolo. A disposizione: Basti, Stankovic, Zefi, Stabile, Di Maggio, Perin, Sarr. Allenatore: Cristian Chivu. 

BARCELLONA (4-3-3): Astralaga; Fort, Fernandez, Riad, Valle; Garrido, Gerard Hernandez, Unai Hernandez; Akomach, Barberà, Alarcon. A disposizione: Nono, Vicens, Cantero, Dani Rodriguez, Yamal, Cuevas, Guiu Paz. Allenatore: Oscar Lopez.

14.42 - C'è un filo blaugrana che unisce tre delle ultime quattro edizioni della Youth League dell'Inter Primavera, che ha sempre dovuto fare i conti con il Barcellona per raggiungere gli ottavi di finale della competizione. Dopo i precedenti agrodolci delle stagioni 2018-19 e 2019-20, saranno ancora i catalani, avversari tra andata e ritorno in nove giorni, a misurare le ambizioni dei campioni d'Italia che arrivano alla sfida con in tasca quattro punti, appaiati proprio alla squadra di Oscar Lopez. Dallo stadio Breda di Sesto San Giovanni, benvenuti a Inter-Barcellona, gara valida per la terza giornata del girone C di Youth League. Kick-off fissato alle ore 16. 

Sezione: Giovanili / Data: Mar 04 ottobre 2022 alle 17:53 / Fonte: dall'inviato allo stadio Breda
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print