Il Tottenham è arrivato a 35, lunedì potrebbe spingersi fino ai 40. L'Inter ne chiede almeno 50, meglio se 60. Insomma, la distanza tra i club per Milan Skriniar è ancora ampia, difficile che solo l'aggiunta dei bonus possa colmarla. Ma le parti sono al lavoro per trovare un accordo perché - secondo il Corriere dello Sport - chiudere l'operazione è interesse sia degli Spurs che dei nerazzurri.

Chiaramente, con la partenza dello slovacco che si andrebbe ad aggiungere a quella di Ranocchia, Marotta e Ausilio dovranno dare poi un altro difensore a Conte, a prescindere di Darmian. I nomi sono sempre i soliti: Milenkovic, Smalling e Kabak. "Conte, però, non ha ancora abbandonato l’idea di riabbracciare Kanté - si legge -. Con gli incastri giusti, infatti, è convinto che si possa bussare alla porta del Chelsea con adeguati argomenti. In questo senso, in viale della Liberazione c’è molto più scetticismo. Insieme a Skriniar, infatti, servirebbe l’addio anche di un altro big, come Brozovic o Eriksen, per cui però non c’è nulla di caldo al momento".

VIDEO - ACCADDE OGGI - IL SINISTRO DI CORSO REGALA LA PRIMA INTERCONTINENTALE ALL'INTER

Sezione: Focus / Data: Sab 26 settembre 2020 alle 08:27 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print