Venti anni compiuti lo scorso 10 giugno, di passaporto portoghese e di origini angolane, punta centrale di 188 centimetri: questo è Rafael Leao, l'attaccante del Lille che è finito nel mirino dell'Inter. Lui - secondo la Gazzetta dello Sport - sarebbe un'alternativa credibile a Romelu Lukaku. Lo United non abbassa le pretese, e allora i nerazzurri iniziano a guardarsi attorno. "Un anno fa fu fra i giocatori dello Sporting Lisbona che si svincolarono dopo l’aggressione alla squadra da parte di alcuni ultras. Si mossero tante big europee, la spuntò il d.s. connazionale Campos, che lo portò a Lilla gratis - si legge sulla rosea -. Oggi invece servono 35-40 milioni, e dopo Psg, Juve e Napoli si è mossa anche l’Inter. L’investimento è importante, ma non sta spaventando nessuna delle tante pretendenti, perché Leao, che ha il fisico da centravanti ma grandi doti tecniche e una falcata che lo ha fatto soprannominare «nuovo Mbappé», potrebbe in futuro valere molto di più. Giovane e plasmabile, capace di svariare su tutto il fronte d’attacco, disponibile a sacrificarsi per la squadra, Leao è considerato un profilo più che compatibile al progetto. E complementare a Dzeko".

Sezione: Focus / Data: Gio 18 luglio 2019 alle 08:27 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print