La Uefa sta esplorando la possibilità di modificare le regole del Fair Play Finanziario, mentre i club di tutta Europa stanno affrontando una crisi finanziaria senza precedenti per via dello stop delle competizioni imposta dall'emergenza Covid-19. Le normative sul controllo dei costi sono state introdotte ormai dieci anni fa in risposta alla crisi finanziaria mondiale causata dal collasso bancario per cercare di impedire alle società europee di accumulare grandi perdite -  ricorda il New York Times -. Ma l'obbligo del pareggio di bilancio, che impone ai club che giocano in Champions League ed Europa League a spendere solo ciò che guadagnano, ora potrebbero ostacolarne persino la salute finanziaria. 

"È stato istituito un gruppo di lavoro per esaminare in che modo le licenze FFP per club potrebbero dover adattarsi alle straordinarie sfide che i club devono affrontare, a seguito della crisi COVID-19 - ha dichiarato oggi la Uefa alla Associated Press -. La situazione sta evolvendo rapidamente e il gruppo di lavoro sta monitorando continuamente la situazione con l'obiettivo di presentare una proposta nelle prossime settimane". 

Sezione: Focus / Data: Mar 07 aprile 2020 alle 18:14
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print