Grande carica per Alexis Sanchez, una voglia confermata dalle sue prime uscite pubbliche da giocatore dell'Inter. "In nerazzurro, Sanchez è arrivato in prestito secco. Significa che a fine stagione si deciderà il suo destino, ma non c’è nulla di prestabilito - spiega il Corriere dello Sport -. Evidentemente, dovesse fare bene, non sarà semplice portarlo via ai Red Devils. Ma non è nemmeno il caso di guardare troppo avanti. Come già ricordato, infatti, Alexis non ha ancora debuttato e, comunque, ha un rivale in casa: Lautaro. Il Toro è stato il partner di Lukaku nelle prime due giornate: ha segnato un gol a Cagliari, mentre il belga ha “timbrato” sia con il Lecce sia in Sardegna. All’orizzonte, dopo la sosta, e oltre il match con l’Udinese, c’è il debutto in Champions - avversario lo Slavia Praga, mentre al secondo turno ecco il viaggio a Barcellona, dove Alexis ha giocato per 3 stagione - e quindi il derby con il Milan. Sfide e incroci importanti, quindi, che il cileno, a caccia della migliore condizione, preparerà inizialmente in nazionale, ma dopo l’amichevole proprio con l’Argentina di Lautaro di domani a Los Angeles verrà liberato, e poi con una full immersion alla Pinetina. Conte, da lui, vuole la gamba per ribaltare rapidamente l’azione e raggiungere in fretta Lukaku, fondamentale punto di riferimento. Alexis, quel meccanismo lo conosce già. Sta a lui farlo funzionare al meglio per guadagnarsi il futuro che vuole". 

Sezione: Focus / Data: Mer 4 Settembre 2019 alle 08:37 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print