Sarebbe diventato Henrikh Mkhitaryan il primo obiettivo dell'Inter per il mercato di gennaio. L'armeno arriverebbe a Milano in uno scambio con Joao Mario che tanto piace a Mourinho. L'ex Dortmund, partito prima scelta, adesso è retrocesso notevolmente nelle gerarchie dello Special One e così avrebbe evidenziato l'intenzione di cambiare aria. Più o meno lo stesso discorso di Joao Mario, che pare non essersi integrato negli schemi di Spalletti. Da qui l'idea scambio. "Nel primo sondaggio con l’Inter è stato fatto il nome di Mata, che, al di là di un’opzione per il prolungamento di un anno, ha il contratto in scadenza a giugno. Insomma, discorso troncato sul nascere.

Così, da corso Vittorio Emanuele è stato fatto il nome di Mkhitaryan: se volete mettere in piedi uno scambio, quello dell’armeno è il nome che ci può interessare - riferisce il Corsport -. Altrimenti, l’affare si può fare solo per contanti. E, da questo punto di vista, il club nerazzurro è tassativo: dopo aver investito 40 milioni di euro (più altri 5 di bonus), nell’agosto 2016, sono tassativamente da escludere minusvalenze". 
 
"Con Mkhitaryan a San Siro e Joao Mario all’Old Trafford molti tasselli troverebbero posto - commenta il quotidiano romano -. Nel caso, anche con un semplice scambio di prestiti a gennaio, con la prospettiva di sedersi nuovamente ad un tavolo a giugno per decidere cosa fare. Attenzione, però, perché Mkhitaryan è extracomunitario, quindi il suo arrivo escluderebbe quello di Ramires. Ma da questo punto di vista è tutto in stand-by, in attesa delle decisione di Suning". 

Sezione: Focus / Data: Mer 13 dicembre 2017 alle 09:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print