"Di Yuto ne parlo molto volentieri". Andrea Stramaccioni comincia così l'intervista con i colleghi di Eurosport France, curiosi di conoscere meglio Yuto Nagatomo, neo acquisto del Marsiglia. "E' un gran lavoratore, parliamo di un giocatore affidabile che incarna perfettamente lo spirito che i tifosi dell'OM vogliono vedere dai loro giocatori in campo - ha spiegato Strama, che il giapponese lo ha allenato ai tempi dell'Inter -. Dà sempre tutto quello che può. L'ho avuto per due stagioni ed era appena arrivato in Italia. Si è adattato rapidamente evolvendosi ad altissimo livello. È meticoloso nella gestione del suo fisico e della sua dieta, in particolare grazie alla sua cultura personale che è al di sopra della media".

Qualità messe in mostra anche a Milano: "Tutti lo hanno apprezzato per la sua umiltà e professionalità. Yuto è un giocatore che in allenamento dà tutto, è sempre positivo e sorridente. I suoi compagni non potevano farne a meno. Ho sempre avuto un rapporto speciale con lui. Quando abbiamo scelto una difesa a tre, un sistema che non conosceva, mi ha fatto molte domande, anche dopo l'allenamento. Voleva migliorare le sue capacità, il suo senso tattico".

Quando ha lasciato i nerazzurri, nel gennaio 2018, Javier Zanetti, suo ex compagno di squadra e ora vicepresidente dell'Inter, aveva confidato che "non voleva separarsene. "Ricordo che Javier Zanetti, Milito e Cassano gli facevano degli scherzi - dice ridendo Stramaccioni -. Ma sempre con il sorriso. Gli auguro il meglio in un club così prestigioso e con tifosi affettuosi come quelli dell'OM". 

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Mer 02 settembre 2020 alle 14:57
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print