Parlando alla televisione serba, Dejan Stankovic, fresco di addio alla Nazionale del suo Paese, ha ricordato la figura di José Mourinho, suo allenatore per due stagioni all'Inter: "E' un perfezionista, uno che vive di calcio 24 ore al giorno, e se il giorno durasse 36 ore farebbe lo stesso. La sua preparazione è di livello differente, quando è arrivato all'Inter pensavamo tutti di avere un limite, poi è venuto lui e ci ha chiesto se eravamo disposti ad andare oltre quel limite per lui. E' esigente, ma generoso.

Ama conoscere tutti i suoi giocatori e toccare con loro le corde giuste, ed è questo che lo rende speciale. Per me sarà sempre lo Special One e il miglior allenatore del mondo". 

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Dom 13 ottobre 2013 alle 16:52
Autore: Christian Liotta
vedi letture
Print