Yannick Carrasco è molto più che un derby di mercato tra Inter e Milan. Secondo quanto scoperto da FcInterNews.it il laterale belga piace effettivamente a nerazzurri e rossoneri, ma sulle sue tracce ci sono anche le migliori squadre delle Premier League. Arsenal, Liverpool e Manchester United apprezzano il calciatore, e pur non avendo ancora concretamente mosso alcun passo per un suo eventuale ingaggio, ne seguono regolarmente le vicende.

Discorso simile ma in una fase leggermente più avanzata quello che riguarda la Beneamata. Se è vero che solo ieri è venuto alla luce l’interessamento dei nerazzurri, è altrettanto vero, che dopo svariate verifiche, si è scoperto che l’entourage del giocatore è in contatto con i dirigenti nerazzurri da parecchio tempo. Anche qui nessun accordo o qualcosa di realmente formale. Ma richiesta di informazioni e monitoraggio costante dell’ex Atletico Madrid sì. Non si tratta insomma di un’idea last minute, ma di un elemento che solletica la fantasia di Piero Ausilio da parecchi mesi.

Ma restano elevate le difficoltà per chiudere l’operazione: in primis, l’ingaggio del classe ’93, che in Cina percepisce 10 milioni di euro. Impossibile pensare che qualsiasi squadra italiana possa garantirgli lo stesso stipendio, pur di tornare nel calcio che conta Carrasco potrebbe ipoteticamente anche essere disponibile ad abbassarsi l’ingaggio, che però non significa azzerarlo. Altro fattore rilevante è che il Dalian Yifang, la società in cui milita l’esterno, meno di un anno fa, ha pagato 30 milioni di euro per assicurarsene le prestazioni. Ergo: di certo il cartellino del ragazzo di Ixelles non potrà essere regalato. 

Si può forse pensare ad una particolare formula, Un prestito, ragionandoci su, probabilmente converrebbe solo all’Inter. Di contro un potenziale diritto di riscatto con eventuale obbligo mascherato al raggiungimento di determinati obiettivi sarebbe un’idea tendenzialmente più plausibile. Ma ciò che sembra davvero più realistico è che per provare a tesserare l’atleta, e a farlo arrivare nei prossimi giorni ad Appiano Gentile, qualcuno (gli indizi portano a Ivan Perisic) dovrebbe dare addio anzitempo alla causa della Beneamata.

Insomma la situazione non è semplice, servono vari incastri perché si possa dare davvero sostanza alla trattativa, ma nel calcio tutto può cambiare nel giro di pochi secondi. Ecco perché si dovrà continuare a seguire la pista.

Sezione: Esclusive / Data: Sab 26 Gennaio 2019 alle 22:10 / articolo letto 29068 volte
Autore: Simone Togna / Twitter: @SimoneTogna