Blitz madrileno per Beppe Marotta e Piero Ausilio sbarcati nel pomeriggio in quel di Madrid con in agenda un contatto diretto anche con il Real Madrid, club col quale l'Ad vanta rapporti eccellenti. Tema della missione iberica il futuro di Mateo Kovacic, che il Chelsea - complice il blocco del mercato - non potrà riscattare. Il talento croato tornerà quindi alla corte di Zizou Zidane, che però ha già fatto capire al classe 1994 e al suo entourage di avere altre idee per la sua mediana. Insomma, l’ha messo, anzi rimesso, sul mercato. E l’Inter è pronta ad approfittarne.

VECCHIO AMORE - Kovacic e l’Inter si sono amati, anche se il matrimonio non è mai decollato al cento per cento. Trenta mesi che hanno lasciato qualcosa di inespresso e che potrebbe essere alimentato di nuovo. Talento purissimo anche se discontinuo. Tatticamente ingabbiato e talvolta di difficile collocazione, ma con colpi fuori dalla norma. Non è un mistero, inoltre, che Piero Ausilio straveda ancora nelle qualità di Mateo, sacrificato per esigenze di bilancio nell’estate 2015 al Real. Trenta milioni ai quali l’Inter targata Erick Thohir non poteva dire di no. Una delle cessioni più sofferte della carriera del dirigente interista, che non l’ha mai nascosto nè privatamente nè pubblicamente. 

CONTATTI - Nelle ultime settimane l’Inter e l’entourage del classe '94 hanno flirtato in merito al possibile ritorno. Una apertura che può innescare il Kovacic nerazzurro 2.0, occhio anche a Maurizio Sarri che l’avrebbe caldeggiato a Fabio Paratici per la nuova Juventus. Ma l’Inter è più avanti e anche Mateo agli amici Marcelo Brozovic e Ivan Perisic in nazionale avrebbe manifestato un po’ di nostalgia per la Milano nerazzurra. D’altronde la coppia Marotta-Ausilio non si muove e torna a Madrid, a distanza di 5 giorni dalla finale di Champions, per un semplice sondaggio. Una pista che sta riprendendo quota e da seguire con grande attenzione nelle prossime settimane. A volte ritornano...

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - VALENTINO LAZARO, DALL’AUSTRIA A TUTTA FASCIA

Sezione: Esclusive / Data: Ven 7 Giugno 2019 alle 00:15
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print