Un'apertura a trattare la cessione di Romelu Lukaku: questo quanto raccolto da Piero Ausilio durante l'incontro con il vice presidente del Manchester United Ed Woodward, durante cui il direttore sportivo dell'Inter ha mosso i primi passi ufficiali chiedendo la disponibilità ad avviare una trattativa per l'acquisto dell'attaccante belga ai Red Devils. Woodward era già stato informato dall'agente del giocatore, Federico Pastorello, che il classe '93 considera conclusa la sua esperienza allo United e che vorrebbe trasferirsi in Italia come il fratello Jordan, nello specifico all'Inter. Ausilio ha evidenziato l'esistenza di un accordo di massima con Lukaku (7,5 milioni più bonus facili a stagione, per arrivare verso i 9 complessivi).

TRATTIAMO, MA... - Consapevole della volontà del giocatore, Woodward ha aperto a intavolare una trattativa ed è una notizia comunque positiva, perché il manager ha apprezzato i passi formali compiuti dall'Inter, come da etichetta. Ovviamente c'è distanza tra domanda e offerta: gli inglesi partono da una valutazione di 80 milioni cash, trattabili fino a 75 milioni. L'Inter invece ha fatto una valutazione abbastanza articolata di 70 milioni (i famosi 10+30+30), poco gradita al Manchester United, anche perché ha Lukaku a bilancio per 17-18 milioni l'anno. Perciò se proprio si andasse verso la direzione del prestito con obbligo che scatta alla prima presenza, con pagamento dilazionato su 3 anni, bisognerebbe iniziare con almeno 20 milioni di oneroso. La formula comunque non entusiasma i Red Devils, che hanno bisogno di cash immediato per reperire un sostituto di grande valore del belga. Probabile dunque che la prossima mossa del Manchester sia la richiesta di un aumento della prima quota, per avvicinarla a 80 milioni complessivi. 

SENSAZIONE POSITIVA - La sensazione che emerge oggi è che c'è apertura a trattare, pertanto la trattativa è ufficialmente partita. L'Inter però dovrà fare un investimento più importante per arrivare a Lukaku, al di là della volontà chiara dell'attaccante. Dopo l'incontro di oggi, che ha rotto il ghiaccio, ne serviranno altri, probabilmente il prossimo contatto ufficiale sarà la settimana prossima e non si esclude che possa essere ancora in Inghilterra, magari coinvolgendo stavolta anche Beppe Marotta o l'agente Federico Pastorello. Inter comunque pronta a tornare alla carica, perché il Manchester United ha sì aperto alla cessione di Lukaku ma vuole incassare più cash possibile subito. Messaggio recepito in casa nerazzurra, dove bisognerà studiare la formula giusta per portare a casa questo colpo di mercato.

VIDEO - L'ATTESA E' FINITA, BARELLA E' A MILANO

Sezione: Esclusive / Data: Gio 11 Luglio 2019 alle 20:36
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print