Irrompe l'Inter nella corsa a Christian Eriksen. Il gioiello del Tottenham in estate si libererà a parametro zero dagli Spurs. Neppure l'avvento in panchina dello Special One José Mourinho cambierà gli intendimenti del danese, che ha rifiutato recentemente una ricca offerta da parte dei londinesi per rinnovare il proprio contratto. Addirittura il proprietario Levy era disposto ad allungare solamente di un paio di stagioni il rapporto con l'inserimento di una clausola rescissoria da 50 milioni di euro pur di non perdere a zero il ragazzo. Insomma, allungare il contratto per poi cederlo e fare comunque cassa: questo il progetto del Tottenham. Proposta ovviamente declinata dal classe 1992 e dal suo agente Martin Schoots, che hanno offerte da mezza Europa. 

CONCORRENTI - In estate ci avevano provato con forza sia Atletico sia Real Madrid, con i Blancos pronti a tornare alla carica in vista dell'estate. Leonardo è anche lui all'opera per portare Eriksen al Paris Saint-Germain, ma occhio all'Inter. Dopo i contatti esplorativi dello scorso luglio i nerazzurri hanno deciso di accelerare in vista dell'estate. 

MOSSA INTER - Quello di Eriksen è un nome che metti tutti d'accordo in casa interista. Da Suning ad Antonio Conte. Il classico giocatore che permette di fare un salto di qualità alzando l'asticella di tutto il gruppo. Beppe Marotta nei giorni scorsi a Milano ha incontrato l'agente del calciatore per allacciare ufficialmente i contatti. L'Inter c'è e fa sul serio nella corsa al centrocampista, che chiede un quadriennale da 10 milioni netti a stagione. Cifre importanti e da top club europeo: tra i quali dopo l'operazione Romelu Lukaku (stipendio da 9 milioni) fa parte anche l'Inter, che studia il colpo a parametro zero. Il primo incontro è stato positivo e l'ad nerazzurro lavora per piazzare l'affondo in vista dell'estate e sorpassare la nutrita concorrenza internazionale. Per un'Inter sempre più forte in Italia e in Europa.

VIDEO - FLAMENGO CAMPIONE, ADRIANO SCOPPIA IN LACRIME

Sezione: Esclusive / Data: Lun 25 Novembre 2019 alle 21:21
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print