È ancora febbraio ma il futuro di Lautaro Martinez continua a essere un argomento caldo, a causa di quella ormai nota clausola rescissoria che tra il 1° e il 15 luglio permetterebbe a un club all'estero di strapparlo all'Inter versando 111 milioni in un'unica soluzione. Cifra alta ma neanche troppo per un attaccante di 23 anni che ha dimostrato di sapersi fare rispettare in Italia, il campionato più difficile per chiunque. Al di là dell'interesse di altri club, come i due di Manchester e il Real Madrid, l'unico ad aver alzato la cornetta per chiedere concretamente informazioni alla società nerazzurra è stato il Barcellona, alla ricerca di un giovane centravanti di grande valore che possa raccogliere l'eredità di Luis Suarez, 33enne e spesso vittima di guai fisici, con il gradimento di Leo Messi. Lautaro, in tal senso, ha tutti i requisiti necessari, tranne uno: il prezzo. Per questioni di bilancio, infatti, i catalani non vorrebbero pagare 111 milioni all'Inter, ma sono disposti a valutare il bomber di Bahia Blanca anche più della clausola, pur di inserire delle contropartite e ottenere benefici finanziari. Il Barcellona potrebbe arrivare a 70-80 milioni cash, coprendo il resto con uno o due giocatori non più necessari al progetto tecnico e ancora da individuare. Facile che il primo nome possa essere Arturo Vidal, assai gradito ad Antonio Conte che lo voleva a Milano già a a gennaio. 

L'Inter non ha mostrato chiusura all'operazione, dopotutto la storia professionale di Beppe Marotta è caratterizzata da cessioni sulla carta impensabili con il conseguente rafforzamento della rosa. Per questo c'è disponibilità a discuterne, magari realizzando una maxi operazione che possa coinvolgere anche Stefano Sensi, gradito ai blaugrana e, con l'arrivo di Christian Eriksen e i frequenti malanni fisici, non più punto di riferimento per la squadra. Un pacchetto Martinez-Sensi che il Barcellona potrebbe valutare 150 milioni e oltre, e che garantirebbe ai nerazzurri di realizzare plusvalenze significative e incassare una cifra importante di cash, a cui aggiungere magari giocatori utili alla causa. Insomma, questa potenziale trattativa, ancora in stato embrionale, ha le potenzialità per svilupparsi nelle prossime settimane se tutte le parti in causa ne uscissero soddisfatte.

E Lautaro in tutto questo? L'attaccante, pur apprezzando l'interesse dei blaugrana, non ha tutta questa fretta di lasciare l'Inter. L'obiettivo è quello di rinnovare a cifre importanti, difficilmente quella offerta dagli spagnoli (7 milioni più bonus a stagione) ma che almeno si avvicini. Vuole però capire le reali intenzioni del suo club, che se lo volesse blindare dovrebbe solo fare la proposta giusta e otterrebbe massima disponibilità. Intanto, la testa resta al campo, dove vuole uscire da nn periodo non semplice e riprendere dove aveva lasciato prima della squalifica.

Sezione: Esclusive / Data: Mer 19 Febbraio 2020 alle 21:38
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print