Tra i protagonisti della trattativa che ha portato Stefan de Vrij dal Feyenoord alla Lazio c'è anche un hacker francese. Come riporta Il Messaggero, infatti, nel giugno del 2016 il club di Claudio Lotito sarebbe stato truffato dal soggetto, residente in Svizzera, che è riuscito ad appropriarsi dei circa due milioni di euro validi per il pagamento dell'ultima tranche del cartellino dell'attuale difensore dell'Inter. L'uomo si sarebbe inserito nel flusso di comunicazioni riguardanti la trattativa tra le due società spacciandosi per un dirigente del club di Rotterdam, aprendo un conto nella stessa banca dove erano state versate le rate precedenti e ricevendo quindi il pagamento.

I due club si sono quindi rivolti al Tribunale della Uefa, a Nyon, per capire come procedere. L'avvocato Gentile, rappresentante dei capitolini, ha spiegato che "la Lazio ha pagato, sono gli altri a non aver ricevuto. Siccome il cambio del conto corrente è avvenuto all’interno del club noi riteniamo che ci sia stata una complicità interna o non interna. Comunque non una responsabilità della squadra".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - LEON BAILEY, LA GIAMAICA HA SFORNATO UN GRANDE TALENTO

Sezione: Curiosità & Gossip / Data: Ven 5 Aprile 2019 alle 17:46
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print